Vaccino portoghese pronto per i test clinici

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 12-05-2021 16:37:00 · 0 Commmenti

Il vaccino portoghese contro il nuovo coronavirus sviluppato da Immunethep, a Cantanhede, è pronto per entrare nella fase di sperimentazione clinica, in attesa solo degli investimenti pubblici necessari, ha detto la società farmaceutica il 12 maggio.

Dopo i risultati promettenti negli studi pre-clinici (su animali) annunciati a metà aprile, Immunethep, con sede a Cantanhede, nel distretto di Coimbra, è pronta a entrare negli studi clinici in Portogallo, ma dipende dall'arrivo del sostegno pubblico per iniziare questa fase, ha detto all'agenzia di stampa Lusa Bruno Santos, direttore esecutivo della società.

"Stiamo aspettando l'investimento per entrare nei test clinici. Questo è ciò che serve per dare il via alla parte clinica", ha aggiunto, sottolineando che l'azienda farmaceutica ha avuto "alcuni colloqui con il governo", ma senza ancora nulla di definito.

Secondo Bruno Santos, se questo investimento fosse già garantito, l'azienda potrebbe già iniziare la produzione dei vaccini in condizioni da utilizzare nella prima fase degli studi clinici.

Il responsabile ha sottolineato che Immunethep ha avuto anche incontri con aziende private, ma ha sottolineato che la maggior parte degli investimenti in queste situazioni viene "da fonti pubbliche e le aziende private completano questo investimento".

"Vorremmo poter già lavorare liberamente e pensare alle prossime fasi", ha detto.

Oltre alla possibilità che il vaccino sia sostenuto da fondi comunitari, Bruno Santos ha sottolineato che si dovrebbe "pensare a forme alternative di finanziamento" per accelerare il processo, cioè attraverso l'acquisto anticipato di vaccini da parte del governo, come è stato fatto in altri paesi.

"Sarebbe un anticipo, ma ci permetterebbe di andare avanti ora", ha aggiunto, spiegando che è prevista una spesa di circa 20 milioni di euro nella fase di sperimentazione clinica.

Secondo l'amministratore delegato dell'azienda farmaceutica, gli studi clinici iniziali (dove si verifica la sicurezza del vaccino negli esseri umani e i primi segni di efficacia) si svolgeranno in Portogallo.

In una fase più ampia di test sull'uomo, che coinvolgerà da duemila a cinquemila persone, dato che la maggior parte degli individui a rischio in Portogallo sono già vaccinati, Immunethep dovrà sviluppare prove in altri paesi, ha detto.

Interrogato sulla possibilità di togliere i brevetti sui vaccini contro il Covid-19, Bruno Santos ha detto che questo "è un non problema", considerando che la "cosa più importante è la capacità di produzione".

"Nei vaccini mRNA [Pfizer e Moderna], nessun altro oltre a quelli che li stanno producendo ha la conoscenza o la capacità di produrli", ha notato.

Bruno Santos ha anche sottolineato il fatto che il vaccino sviluppato a Cantanhede utilizza il virus nel suo complesso, il che lo rende "più robusto" di fronte alle diverse varianti del nuovo coronavirus che possono emergere e che possono minare l'efficacia dei vaccini sviluppati concentrandosi solo sulla proteina 'spike'.

Immunethep è stata fondata nel 2014 e si dedica allo sviluppo di immunoterapie, principalmente contro le infezioni batteriche multiresistenti.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.