"Il Portogallo tra i favoriti, ma c'è una regola d'oro"

scritto TPN/Lusa, in Calcio · 03-06-2021 20:08:00 · 0 Commmenti

La squadra di calcio portoghese fa parte del gruppo dei principali contendenti per vincere Euro2020, ma l'allenatore nazionale Fernando Santos ha detto che c'è una "regola d'oro" per quanto riguarda le competizioni più grandi.

"C'è una regola d'oro, che è il fatto che si vince solo uno ed è molto difficile vincere un campionato europeo o un campionato del mondo", ha detto Fernando Santos, in un'intervista con l'agenzia di stampaLusa.

L'allenatore 66enne, che ha portato il Portogallo alla vittoria senza precedenti di un Campionato Europeo nel 2016, ha anche detto che è più difficile vincere la competizione continentale che una Coppa del Mondo, poiché la competizione organizzata dalla FIFA "non ha le migliori squadre, perché lascia fuori alcuni europei che hanno un livello migliore di altri che si qualificano da altri continenti".

"È difficile vincere un campionato europeo e conservare anche il titolo, è successo solo una volta, con la Spagna [nel 2008 e nel 2012]. Il Portogallo si assume come ha sempre fatto in tutte le competizioni a cui ha partecipato", ha riferito.

Fernando Santos ha ricordato che, da quando è stato scelto come allenatore, nel 2014, il Portogallo "ha completato perfettamente due competizioni", vincendo Euro2016 e la Lega delle Nazioni, nel 2019, "ha fatto molto bene nella Confederations Cup", finendo al terzo posto nel 2017".

Dato lo status acquisito negli anni e anche per essere il detentore del trofeo, la squadra portoghese fa parte del gruppo dei principali candidati a vincere Euro2020, insieme a Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Italia e Belgio.

"Questi sono i grandi candidati, ma c'è la Croazia, che non si sa mai, è stata finalista agli ultimi Mondiali e ha molto potenziale. Ci sono diverse squadre con molto potenziale e ci sono sempre anche sorprese.Per esempio, nel 2016, il Galles è andato quasi fino alla fine [eliminato dal Portogallo in semifinale]. Oltre a queste selezioni che pretendono di essere candidate, ce ne sono un'altra o due che, anche se non pretendono di essere tali, finiscono per avere questa aspettativa e possono fare cose molto buone", ha analizzato Fernando Santos a Lusa.

Il Portogallo, che è il detentore del trofeo, fa parte del gruppo F di Euro2020, insieme a Ungheria, Germania e Francia, avendo programmato il loro debutto nella competizione il 15 giugno, contro gli ungheresi a Budapest, prima di affrontare i tedeschi, il 19, a Monaco, e i francesi nel 23.

Fino alla partenza per Budapest, prevista per il 10 giugno, la nazionale terrà due incontri preparatori, con la Spagna, a Madrid, il 4 giugno, e con Israele, cinque giorni dopo, all'Estádio José Alvalade, a Lisbona.

Euro2020, che è stato rimandato a quest'anno a causa della pandemia di covid-19, si svolge in 11 città di 11 paesi diversi tra l'11 giugno e l'11 luglio.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.