Incontrare lo scrittore locale

scritto Jake Cleaver, in Stile di vita, Libri · 04-06-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Ribaltare la situazione con la signora dietro il taccuino

Quasi tutti quelli che incontri, se ti prendi il tempo di grattare la superficie, hanno una storia affascinante da raccontare. Questo è ciò che Lena Strang, scrittrice per la rivista comunitaria 'Tomorrow', è riuscita a sfruttare: la magia quotidiana della gente comune. Nella sua serie mensile chiamata 'Meet the Locals', fa esattamente questo. Si prende il tempo per chiacchierare con le signore che vendono le loro verdure al mercato, per esempio, o con i pescatori, o anche con un pastore e le sue mucche (questa è l'ultima volta) e spesso se ne va con alcune storie davvero notevoli e intuizioni sulla cultura portoghese.

Ma torneremo a tutto questo. Prima di tutto, cambiamo le carte in tavola e mettiamo questa intrepida giornalista dall'altra parte del taccuino, tanto per cambiare.

Questo è esattamente quello che sono riuscito a fare quando, per caso, mi sono seduto accanto a lei all'inaugurazione di un ristorante di recente. Lena, oserei dire, è affascinante quanto i locali di cui scrive. Originaria della Finlandia, ha trascorso la sua vita lavorativa insegnando inglese nel Regno Unito, ma dopo essere andata in pensione anticipata e aver comprato una proprietà a Lagos 15 anni fa, ora trascorre più tempo possibile in Algarve.

Tenace per natura, Lena era determinata a imparare il portoghese (che ora fa fluentemente) e anche a scrivere. Decise che un buon modo per raggiungere entrambi gli obiettivi simultaneamente sarebbe stato quello di iniziare delle conversazioni con la gente del posto e scoprire le loro vite, e poi scriverne. Come spesso accade, una cosa tira l'altra e quando fu lanciata la rivista Tomorrow le fu chiesto se voleva contribuire con le sue storie alla pubblicazione. Da allora la rivista è andata di bene in meglio e le storie di Lena sono ora una delle caratteristiche principali.

La rivista è distribuita sulla costa occidentale (da Aljezur a Lagoa) e vivendo nell'Algarve più centrale, purtroppo non l'avevo mai vista prima. Così Lena ha accettato molto gentilmente di mandarmi l'ultima edizione, oltre a copie firmate dei suoi libri. Sì, proprio così, 'libri'. Nel corso degli anni la sua serie Meet the Locals' ha accumulato una collezione considerevole. Abbastanza per riempire non solo un libro, ma due. Il primo si chiama 'Touching Lives' e il secondo 'Crossing Cultures'. Sembrano fare esattamente quello che i titoli suggeriscono, e forse in questo caso particolare, si dovrebbe giudicare un libro dalla sua copertina. Le facce sorridenti che spuntano dai collage colorati sul davanti sono un'eccellente indicazione della gioia che si trova tra le pagine.

Gli occhi della gente del posto si illuminano all'opportunità di parlare delle loro vite e delle loro passioni con qualcuno che li faccia sentire a proprio agio nella loro lingua. Che si tratti di un vecchio pescatore con la passione per la costruzione di bellissime repliche di barche in legno, di contadini locali che le mostrano con orgoglio la loro terra, di produttori di miele, di allevatori di cani e persino di cantanti di Fado e violinisti, Lena parla con persone di tutti i ceti sociali e li fa aprire sulle loro esperienze, il che offre uno sguardo raro e incantevole sul vero Portogallo. Parla anche con i residenti di lunga data che hanno scelto di fare dell'Algarve la loro casa e, come si può immaginare, anche queste persone hanno spesso storie straordinarie da raccontare.

Ma non è solo la storia delle persone che scopre. Lena ha anche un'insaziabile curiosità per gli edifici antichi, misteriosi o bizzarri. Se c'è un edificio interessante che ha acceso la vostra curiosità (specialmente nella zona di Lagos) è probabile che Lena sia andata a scavare per trovare indizi sul suo passato, spesso intrigante, e a cercare le persone che possono spiegare cosa fosse.

I libri sono disponibili sia in inglese che in portoghese (il che dovrebbe soddisfare alcuni dei locali che, immagino, hanno una curiosità ardente di sapere esattamente cosa ha scritto su di loro) e se volete procurarvi delle copie (cosa che vi consiglio caldamente) mandatele un'email a lena.strang@gmail.com, o se siete a Lagos, anche la libreria Ria Formosa in Lagos Avenida le ha in magazzino.

E fate attenzione. Se sei un locale interessante, lei potrebbe benissimo essere in grado di farti entrare nel terzo libro.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.