Vai viola e salva le api!

scritto Marilyn Sheridan, in Stile di vita, Casa e giardino · 14-06-2021 22:57:00 · 0 Commmenti

Avete notato quanti fiori viola ci sono in questo momento? Anche le erbacce color porpora o lilla (ops, scusate... i fiori di campo) stanno fiorendo.

Non solo questo particolare colore è presente in molte forme di piante da fiore, ma è anche un colore favorito dalle api. Il mistero del perché è in parte risolto quando si scopre che i fiori della gamma viola-blu producono i più alti volumi di nettare.

Per le api, il colore dei fiori conta. E quello che vediamo NOI e quello che vedono LORO è molto diverso. Se state aggiungendo piante amiche delle api al vostro giardino, scegliete qualsiasi cosa nella gamma viola, perché emettono più luce ultravioletta (UV) degli altri colori. Le api possono "vedere" meglio questi fiori perché la loro vista si basa sulla quantità di luce UV che viene riflessa dal colore di un fiore. Quindi le api sono naturalmente più attratte dai fiori nei toni del viola.

Scientificamente, la luce UV è un colore che non è visibile all'occhio umano. Il viola è il colore visibile più alto dello spettro elettromagnetico. L'ultravioletto è il colore successivo più alto che può essere visto da alcuni mammiferi, uccelli, insetti e specialmente dalle nostre amiche, le api.

Aggiungere un po' di ultravioletto al vostro giardino non solo renderà le vostre api felici, ma aggiungerà un po' di espressione artistica, un po' di immaginazione e forse anche la sensazione di illuminazione spirituale. Il viola apparentemente è associato alla spiritualità, al sacro, all'io superiore, alla passione, al terzo occhio, alla realizzazione e alla vitalità.

I fiori sanno cosa stanno facendo. Nello stesso modo in cui attirano le api con il nettare per essere impollinati, hanno anche capito quali colori attraggono di più le api, l'obiettivo finale è sempre l'impollinazione.

Allora perché non tutti i fiori sono viola, mi sono chiesto? Beh, non tutti gli insetti impollinatori amano gli stessi fiori, infatti, ci sono molti insetti impollinatori, che includono coleotteri, mosche e formiche, con farfalle e falene che sono importanti impollinatori di piante da fiore negli ecosistemi selvatici e nei sistemi gestiti, come parchi e giardini.

Questo non dovrebbe essere una sorpresa. Anche se tutti amano - e hanno bisogno - di fiori ricchi di nettare per il cibo che forniscono, gli insetti impollinatori non sono un gruppo omogeneo. Per esempio, un sirfide ha una forma di bocca diversa da quella di un'ape, quindi certe forme di fiori sono accessibili a uno, ma non all'altro.

Anche il profumo attrae alcuni impollinatori. Quante volte hai apprezzato la fragranza di un fiore? Molti degli oli essenziali usati nell'aromaterapia e nei profumi sono derivati da sostanze chimiche del profumo floreale che i fiori producono per attirare gli impollinatori. E non tutti i profumi sono uguali. Le api e i sirfidi, per esempio, sono di solito attratti dai fiori con un profumo dolce, mentre i coleotteri preferiscono quelli con un profumo speziato.

Gli scienziati considerano le api come una specie chiave di volta in quanto sono così importanti per un ecosistema che senza di loro crollerebbe. Il che non è sorprendente quando si apprende che le api si trovano in ogni continente eccetto l'Antartide, e in ogni habitat in quei continenti che contengono piante da fiore impollinate dagli insetti.

Le popolazioni di api in tutto il mondo si stanno riducendo da anni, e la Terra rischia di perdere tutti i suoi insetti in 100 anni. Senza le api, i raccolti in tutto il mondo soffrirebbero, rendendo noci, frutta e verdura più costosi e difficili da produrre.
Se questo non ti convince, pensa al fatto che le api impollinano l'80% delle piante del mondo, comprese 90 diverse colture alimentari. Uno su tre o quattro bocconi di cibo che mangi è grazie alle api!

Quindi lasciate che la Morning Glory si arrampichi sul vostro recinto posteriore - state fornendo cibo alla vostra popolazione locale di api - e in definitiva, a voi stessi!



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.