Aumento dei giovani ricoverati per Covid

scritto TPN/Lusa, in Algarve, COVID-19, Notizia, Salute · 01-07-2021 18:00:00 · 0 Commmenti

Gli ospedali in Algarve hanno 49 pazienti ricoverati in reparti Covid-19, 12 dei quali sono in terapia intensiva, con una tendenza verso un aumento delle ammissioni tra i più giovani, ha detto il 1 ° luglio una fonte del Centro ospedaliero universitario dell'Algarve (CHUA).

Parlando all'agenzia di stampa Lusa, il presidente del consiglio di amministrazione del CHUA ha detto che i pazienti ricoverati negli ospedali di Faro e Portimão hanno un'età compresa tra i 23 e i 67 anni, "una fascia di età più giovane di quella verificata nei ricoveri precedenti".

"È davvero una popolazione più giovane quella che abbiamo ricoverato e che non ha la vaccinazione", ha sottolineato Ana Varges Gomes, sottolineando che c'è "un numero maggiore di giovani pazienti ricoverati che sono malati, che non sanno se si riprenderanno completamente o se rimarranno con postumi".

Attribuisce l'aumento dei casi al mancato rispetto delle norme sanitarie raccomandate, dovuto al fatto che la gente pensa ancora che la malattia "colpisce solo gli anziani", contrariamente a quanto sta accadendo.

Secondo Ana Varges Gomes, il numero totale di ricoveri (49) nei due ospedali dell'Algarve rappresenta circa il 60 per cento del limite di 80 posti letto definito per la regione, senza alcuna previsione di apertura di altri letti.

"In questo momento siamo nella fase 2 del piano di emergenza, che ha quattro fasi, e non abbiamo intenzione di aprire più letti, perché abbiamo ancora 21 posti vacanti. Tuttavia, stiamo monitorando le fasi e apriremo i letti se necessario", ha riferito.

"In questo momento, non c'è ancora alcun piano di apertura di più letti, come abbiamo mantenuto la normale attività, ma la situazione merita la nostra vigilanza a causa dell'aumento dei casi di infezioni e per noi di prendere decisioni su base giornaliera", ha sottolineato.

Ana Varges Gomes ha ammesso che se la situazione in Algarve peggiora significativamente, la vacanza dei professionisti della salute può essere influenzata, una possibilità già presa in considerazione dal segretario di stato che coordina la risposta al covid-19 nella regione.

"Se i casi aumentano e dobbiamo aprire più spazi e più letti di covid, e con il prevedibile aumento della popolazione in estate, avremo naturalmente le vacanze professionali interessati", ha detto.

Secondo il funzionario, i professionisti della salute sono in apprensione per l'evoluzione della situazione pandemica, "poiché la gente non sta rispettando ciò che dovrebbe, cioè, in conformità con le raccomandazioni" delle autorità sanitarie.

"Ora abbiamo 450.000 abitanti [in Algarve] da aiutare e, entro l'estate, ne avremo circa due milioni con una certa facilità. Se la gente comincia ad ammalarsi di covid, non c'è nessuna struttura con la capacità per questo tipo di aumento della popolazione", ha sottolineato.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.