easyJet chiede la sospensione della Carbon Tax

scritto TPN/Lusa, in Viaggi, Notizia · 08-07-2021 12:44:00 · 0 Commmenti

easyJet ritiene che la carbon tax di 2 € per biglietto, pagata dal passeggero, entrata in vigore il 1° luglio, sia inefficace e inadeguata perché non è legata alle emissioni di CO2.

"Non c'è alcuna prova che questa tassa beneficerà il settore o che le sue entrate saranno reinvestite in R&S per sostenere lo sviluppo di nuove tecnologie", ha detto la compagnia aerea in una dichiarazione.

Per questo motivo "easyJet chiede la sospensione dell'attuazione della Carbon Tax. La tassa deve essere valutata prima della sua implementazione, dato che non è chiaro come il governo intenda utilizzare le entrate della tassa per combattere il cambiamento climatico".

E continuano dicendo che senza questa valutazione, la misura sarà solo una nuova tassa sui passeggeri che porterà ad un aumento dei biglietti aerei per i clienti.

La compagnia aerea non crede nell'efficacia di questa tassa perché, "essendo un tasso forfettario - dove tutti pagano 2 € - non può riflettere l'impronta di carbonio delle diverse compagnie aeree e dei viaggi, quindi non può essere considerata verde, in quanto non è direttamente legata alle emissioni di CO2".

Secondo José Lopes, Country Manager di easyJet Portogallo: "Questa misura non contribuisce a migliorare la sostenibilità del settore e, inoltre, impedisce la ripresa dell'economia nazionale, che dipende dal turismo. Una tassa sui passeggeri non è l'approccio giusto perché non incoraggia le compagnie aeree a diventare più sostenibili".

"easyJet vuole che volare sia - e rimanga - alla portata di tutti, non solo dei più ricchi. I benefici dell'aviazione sono infiniti quando si tratta di collegare le persone, riunire amici e familiari, permettere alle persone di avere contatti con culture diverse e anche fornire prosperità economica", ha concluso la compagnia aerea.

La carbon tax di due euro è applicata ai passeggeri dei voli internazionali e delle navi da crociera in Portogallo.

Questa tassa non si applica ai bambini di età inferiore ai due anni, né al trasporto pubblico di passeggeri nel trasporto marittimo e fluviale, né al trasporto aereo per i residenti nelle regioni autonome tra il continente e la rispettiva regione e all'interno dell'arcipelago.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.