EFT è l'acronimo di Emotional Freedom Techniques, noto anche come picchiettamento dei meridiani, che è una potente tecnica di alleggerimento dello stress, che combina i principi dell'antica agopressione cinese e della moderna psicologia.

Questo approccio mira ad arrivare alla radice del problema, per capire cosa può causare il disagio e poi applicare il trattamento attraverso i punti meridiani.

"È tutto collegato", ha iniziato a spiegare Miriam, praticante di EFT in Algarve. Infatti, quando abbiamo un certo sentimento può avere una reazione fisica, come quando siamo arrabbiati potremmo sentire tensione nei nostri muscoli o quando siamo tristi potremmo piangere.

"Così in EFT ciò che combiniamo è l'antica agopuntura che abbiamo usato per migliaia di anni e la psicologia moderna, perché il cervello, la mente e il corpo sono tutti collegati e hanno un'enorme influenza l'uno sull'altro.
Per esempio, "quando sei malato senti delle emozioni, ti senti frustrato o triste, rabbia o, quando hai emozioni puoi sentire le reazioni fisiche, puoi vedere quella comunicazione".

Non a tutti piacciono gli aghi, alcune persone semplicemente li odiano. Con questa tecnica si intende utilizzare gli stessi meridiani (in cui si posizionano gli aghi nell'agopuntura), ma senza ricorrere agli aghi che tanta gente teme.
"In EFT non usiamo gli aghi, usiamo solo i punti di picchiettamento, e i punti meridiani per far fluire di nuovo l'energia", ha detto Miriam a The Portugal News.

Cos'è l'amigdala? Quando si pensa all'amigdala, si dovrebbe pensare ad una cosa: la paura. L'amigdala è la ragione per cui abbiamo paura di eventi fuori dal nostro controllo. Comanda anche il modo in cui reagiamo a certe situazioni che vediamo come potenzialmente minacciose o pericolose: "Se sei nel bosco e vedi una tigre, l'amigdala ti dà un segnale: corri! Oppure ti blocchi e non puoi muoverti" (ci sono due probabili reazioni quando diverse persone affrontano la paura).

Questo piccolo organo che dovrebbe essere molto utile per noi, perché permette al nostro cervello di sapere quando è in pericolo, oggi si attiva tutto il tempo, come se fossimo sempre in pericolo, il che influisce sul nostro benessere.

Perciò, "oggi viviamo molto stress". Un tempo, quando si vedeva la tigre, si scappava e poi l'amigdala si calmava di nuovo. Oggi l'amigdala è sempre accesa, ma con il tapping siamo in grado di inviare un segnale all'amigdala in modo che possa calmarsi".

Secondo Miriam: "Ricerche scientifiche della Harvard Medical School hanno dimostrato che applicando l'EFT, un segnale calmante viene inviato ad una parte del cervello chiamata amigdala e abbassa i livelli di cortisolo (ormone dello stress) nel corpo".
Specialmente in tempi di pandemia, sapere come gestire lo stress e l'ansia sembra essere la chiave. "C'è un sacco di stress a causa di questa pandemia ed è così bello se si può prendere il controllo di rilassare il tuo corpo perché se si sta tenendo su così tanto stress o sentimenti negativi dal passato, può eventualmente creare una malattia".

Psicologia moderna e Tapping

La parte dell'EFT legata alla psicologia moderna si occupa di esplorare gli schemi negativi che formiamo intorno ai nostri pensieri scomodi o ricordi inquietanti.

Dopo aver cercato di capire cosa c'è dietro gli schemi mentali negativi, iniziamo a picchiettare mentre diciamo alcune parole concentrandoci sul problema che abbiamo scoperto - al fine di accettare il vecchio schema e poi distruggerlo e sostituirlo con uno migliore e più positivo.

Abbiamo tutti dei traumi da affrontare? Beh, sembra probabile, anche se non ne siamo consapevoli. La verità è che tutti noi facciamo esperienza della vita: "Forse è successo qualcosa a scuola, forse il modo in cui ti hanno trattato i tuoi genitori, forse hai sentito dire che i soldi non crescono sugli alberi. Infatti, il 95 per cento di come agiamo è programmato dal nostro subconscio, solo il cinque per cento è quello di cui siamo consapevoli. Siamo come una spugna assorbente".

"Mentre ci concentriamo sulla questione centrale del problema, picchiettiamo delicatamente con le dita su certi punti meridiani, principalmente sul viso e sulle mani. Questo picchiettare attiva il sistema energetico e aiuta a rilasciare le emozioni stagnanti e i dolori che sono intrappolati nel corpo. I risultati sono spesso sorprendenti e veloci", spiega Miriam.

La tecnica è delicata, non ha effetti collaterali ed è facile da imparare e applicare a noi stessi, che è uno dei vantaggi di avere una sessione online.

Sì, una sessione di EFT può essere fatta anche online e funziona molto bene. Anche se Miriam ammette che preferisce il contatto faccia a faccia con le persone, riconosce che entrambi i modi sono ugualmente efficaci, con l'online che ha un vantaggio.

Il paziente impara facilmente la tecnica e può applicarla da solo. Questo perché, durante una sessione faccia a faccia, è Miriam che tocca il paziente, mentre nella sessione di Zoom è il paziente che si tocca da solo, seguendo i movimenti di Miriam, oltre a ripetere le frasi che Miriam continua a dire durante la sessione.

In altre parole, oltre ad essere una buona alternativa ora in tempi di pandemia, la sessione online è anche un modo per potenziare le persone con gli strumenti di EFT.

Sei interessato a scoprire di più su EFT? Per ulteriori informazioni o per prenotare sessioni, scrivi a efttappingalgarve@gmail.com o chiama il 914 810 371.