Vale la pena comprare l'elettrico? Qual è l'autonomia dell'auto elettrica? E dove posso ricaricarla? Queste sono alcune delle domande che la gente si pone ancora quando considera l'acquisto di un veicolo elettrico.

"Le persone non sono completamente consapevoli dei vantaggi di avere un'auto elettrica al giorno d'oggi. Di conseguenza, spesso hanno difficoltà ad acquistarne una a causa di ostacoli che già non esistono", ha detto Miguel Ãngelo Raimundo, responsabile delle vendite Peugeot in Algarve, alla prima esposizione della nuova Peugeot 508 PSE in Algarve, presso il salone MSCAR-PEUGEOT , Portimão.

Miguel Ãngelo Raimundo, che ha seguito l'evoluzione delle auto elettriche fin dall'inizio, ha preso il tempo per chiarire alcuni dei principali dubbi che la gente ha ancora sulla mobilità elettrica.

Oltre ad essere ecologicamente più sostenibili, le auto elettriche trasmettono una sensazione di piacere di guida che "non ha nulla a che fare con la guida di un'auto diesel perché non si sente nulla, non si sente nulla, è facile da guidare e si ha anche la possibilità di entrare in luoghi dove l'uso delle auto tradizionali è già vietato".

Vale la pena comprare l'elettrico?

Prima di tutto, quando compriamo qualcosa, tutti vogliamo fare la scelta migliore e risparmiare, se possibile. Stiamo risparmiando denaro se compriamo una nuova auto elettrica? Beh, in effetti, oltre a non dover pagare il carburante, si possono avere anche benefici fiscali, soprattutto per le aziende, sia per le auto da lavoro che per i veicoli personali/lavorativi.

Per quanto riguarda l'elettricità, alcuni dei costi dell'elettricità nella ricarica possono essere detratti: "Per esempio, se la vostra auto è caricata in una società che detrae i costi che hanno con l'elettricità, si avrà un grande vantaggio perché non si pagherà il chilowattora che abbiamo usato per pagare. Ma anche senza detrazioni, se andiamo a confrontare un'auto alimentata al 100% da elettricità, con una a combustione, parleremo sempre di una differenza di un quinto o un quarto dei costi normali".

Ma non finisce qui, in materia fiscale gli sconti continuano. Nella "tassa autonoma" che normalmente è legata alle aziende, le auto ibride hanno una tassa molto più bassa di un'auto diesel o a benzina e un'auto elettrica è totalmente esente da questa tassa, come è esente da ISV e IUC (una tassa che i proprietari dell'auto devono pagare ogni anno).

Inoltre, le persone possono sempre richiedere fondi di sostegno statale per l'acquisto di queste auto, quando tale sostegno è reso disponibile. Restate sintonizzati!

Gamma delle auto elettriche

Siete mai rimasti bloccati perché avete finito il carburante? Non è affatto una sensazione piacevole. Pensando agli intervalli di ricarica delle auto, ci sono molte persone che hanno ancora paura di comprare un'auto elettrica, soprattutto per i viaggi lunghi, ma questo è davvero un problema?

Forse no: "Ho clienti che guidano con le Peugeot 208 da Faro a Lisbona. Il più grande nemico di un'auto elettrica è un'autostrada, se guidiamo lungo la strada nazionale, la gamma sarà maggiore. Tutto sommato, se si vuole andare con un'auto elettrica in autostrada, non c'è nessun problema, ci si può fermare in una stazione di rifornimento autostradale e con una carta per veicoli elettrici, (che è collegata al proprio conto bancario), e caricare la macchina. Se l'auto è scarica al 100%, in 30 minuti ricarica di nuovo l'80% della carica. È il tempo di una pausa caffè", ha detto.

"Un'altra soluzione che abbiamo in Peugeot, per coloro che hanno solo un'auto elettrica e vogliono fare un lungo viaggio senza fermarsi a caricare, abbiamo tabelle promozionali per i clienti, dove possono noleggiare un'auto termica per occasioni speciali, se vuoi andare da Portimão a Porto, contattaci attraverso l'App, prenota un'auto, ritirala e noleggia un'auto a combustione per due o tre giorni".

Anche se questa opzione di noleggio è ottima, potrebbe anche non essere necessaria. Infatti, i punti di ricarica sono ampiamente distribuiti in Portogallo, anche nelle zone più remote dove non pensavamo nemmeno di trovare un punto di ricarica. Visita l'App "Miio" e scoprilo da solo.

Posso caricare la mia auto a casa?

"Peugeot ha un servizio di consulenza. Se vuoi comprare un'auto elettrica e vuoi caricare il veicolo a casa tua, e vuoi sapere come funziona, abbiamo esperti che verranno a casa tua e ti daranno i migliori consigli. La soluzione migliore per voi e la vostra auto, come ad esempio se avete bisogno di fare alcuni accordi a casa e quali sono le soluzioni di ricarica più veloci", ha detto Miguel Ângelo Raimundo.

Come faccio a caricare l'auto se vivo in un appartamento?

Questo non è più un problema. Dal 2019 "è stato approvato un decreto legge che obbliga i condomini a dare il permesso agli utenti di auto elettriche di avere un punto di ricarica. Oggi, se una persona vive in un appartamento e vuole caricare l'auto in garage, è libera di farlo", ha detto a The Portugal News.

Usura

Un altro vantaggio è che un'auto elettrica non si consuma: "Senza entrare in dettagli tecnici più profondi, un'auto elettrica non ha bisogno di manutenzione perché il magnetismo è qualcosa che non si consuma, non c'è attrito, il motore funziona con bobine magnetiche che creano energia, e possiamo avere magneti che lavorano indefinitamente senza usura".

Inoltre, "diamo una garanzia di otto anni (o 160.000 km) alle batterie e al motore. Il più delle volte i clienti vendono le loro auto anche prima che la garanzia sia finita, in altre parole, le vendono con una garanzia".
Il futuro dei veicoli elettrici

In effetti, il futuro è qui. Con l'aumento dei prezzi del carburante, alcuni divieti di entrare nelle città con auto termiche e i relativi sconti/risparmi che gli utenti possono ottenere, ci sono sempre meno motivi per evitare la mobilità elettrica.