Non appena ritiro un'auto a noleggio a Faro, la libertà della strada aperta mi aspetta.

Per essere un paese geograficamente piccolo, il Portogallo vanta un'abbondante varietà di paesaggi diversi che vanno dalle scogliere rocciose, le spiagge sabbiose e le acque tiepide della costa dell'Algarve alle alte montagne innevate della Serra da Estrela. Poi, naturalmente, ci sono le vaste pianure ondulate dell'Alentejo e dell'interno portoghese con chilometri infiniti di strade diritte come spilli che tagliano paesaggi dorati e assolati che brillano nella foschia del caldo. Da queste parti ci sono regolarmente più di 40 gradi.

Le fertili pianure dell'Alentejo sono perfette per coltivare vigneti e vasti oliveti. Queste piantagioni sono spesso gelosamente custodite da città luminose e imbiancate a calce come Castelo de Vide, che sono arroccate in modo imponente sulla cima delle colline. Questi insediamenti elevati erano un tempo antiche fortificazioni, costruite su tali punti panoramici per proteggere un territorio così prezioso.

Se il Portogallo avesse un giardino, sarebbe sicuramente la Valle del Douro. Un giardino terrazzato pieno di vigneti che offre uno scenario assolutamente unico. Le terrazze creano modelli surreali mentre salgono metodicamente su per le colline lussureggianti, mentre i frutti della vite maturano gradualmente sotto un cielo estivo chiaro come il gin.

La regione del Douro è di per sé matura per fermarsi e assaggiare il classico vinho do Porto e alcuni dei vini più celebri del Portogallo. Vini che sono stati prodotti con amore in Quintas da cartolina che si affacciano sulla valle serpeggiante del fiume sottostante.

Le acque vitali del Douro serpeggiano lentamente in un lungo percorso verso l'antica città di Porto e poi verso l'oceano aperto, fornendo uno sfondo surreale e bellissimo a questo laborioso ambiente di lavoro che produce favolosi prodotti sostenibili nel rispetto del tempo.

È sempre una buona idea prendersela comoda quando si esplora il Portogallo, fermandosi qua e là per spezzare i lunghi viaggi e godersi un po' di ciò che ogni regione ha da offrire. Raramente mi sembra di avere un piano prestabilito mentre giro. È diventata una routine del tipo "ovunque mi metta il cappello".

Viaggiando verso nord, tra l'Algarve e Lisbona c'è un sacco di campagna, ma le vaste pianure del Portogallo meridionale alla fine cedono il passo a una vista più urbana quando la tentacolare capitale entra gradualmente in vista.
Con i vigneti e gli allevamenti del Portogallo rurale che svaniscono nello specchietto retrovisore, è bello attraversare Ponte 25 de Abril per ammirare i vivaci paesaggi urbani di Lisbona. In sole 18 miglia, la bella e verdeggiante città di Sintra con il suo centro storico baciato dal sole e i suoi affollati percorsi turistici, sarà presto al centro dell'attenzione.

Da Sintra, spesso inizio un tour di quella che viene spesso chiamata la 'Riviera portoghese'. Non riesco a pensare a un punto di partenza migliore.

Personalmente, mi piace battere le orde e arrivare presto ogni volta che visito Sintra. In questo modo, c'è una buona possibilità di trovare un parcheggio sicuro. Può essere molto affollato in questo popolare luogo turistico. Una volta parcheggiato, mi rilasso e osservo la città che si risveglia gradualmente e che lentamente scricchiola nella vita.

Il mio primo porto di scalo a Sintra è un piccolo caffè e pastelaria situato proprio di fronte all'eccentrica stazione ferroviaria. Questo è un posto meraviglioso per sedersi e godersi una BICA mattutina insieme a un pastel de nata appena sfornato. Tutto questo, mentre si è impegnati nel meticoloso lavoro di osservare la gente - noto anche come essere insopportabilmente ficcanaso.

La stazione ferroviaria di Sintra è un alveare assoluto di attività con treni regolari che arrivano da Lisbona, portando innumerevoli turisti da tutto il mondo. Ogni razza e credo è rappresentata mentre si riversano dai treni affollati, spesso per saltare immediatamente sulle flotte di pullman in attesa che li traghettano da Sintra a Cabo de Roca - il punto più occidentale dell'Europa continentale. Oltre Cabo de Roca, non c'è altro che la vasta distesa dell'Atlantico aperto tra loro e i buoni vecchi Stati Uniti d'America.

Sintra è una città di grandi palazzi, architettura raffinata e giardini ornati. Questi luoghi veramente magnifici sono regali come non se ne trovano da nessuna parte in Europa. Ma quello che presiede a tutti è il Palacio de Pena, dipinto a colori vivaci, arroccato su una collina lussureggiante e alberata (parte delle montagne di Sintra). È un esempio impeccabile di castello romantico del XIX secolo ed è ancora in uso oggi, ospitando prestigiose occasioni dello Stato portoghese. Qui abbiamo un vero e proprio esempio di una delle sette meraviglie del Portogallo e un altro sito patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Una volta che le folle di turisti arrivano in massa e i tuk-tuk e i taxi iniziano a ronzare, è il momento per me di spostarmi da Sintra. Prendo la strada che segue in gran parte lo stesso percorso del tram di Sintra (Electrico de Sintra). Questo tram collega Sintra con la bella località balneare di Praia das Maçãs che si trova a circa otto miglia a ovest. Il tram è stato costruito negli anni '30 per collegare Sintra con la località ed è stato utilizzato per trasportare sia passeggeri che merci, il che ha portato grandi benefici alla comunità balneare, collegandola con il principale nodo ferroviario di Sintra.

Si dice che Praia das Maçãs prenda il suo nome (spiaggia delle mele) perché il fiume Colares un tempo attraversava alcuni frutteti. Alcune delle mele cadute sono state trascinate a valle fino all'estuario, dove alla fine si sono riversate sulla spiaggia sabbiosa, dandole il suo curioso nome.

E che spiaggia! Un'ampia baia sabbiosa con una scelta di bar sulla spiaggia alla moda dove la gente passa le miti serate portoghesi. Forse con un bicchiere di sidro in mano? Un giusto omaggio, forse, alle favolose mele di Praia das Maçãs.

Sulla strada per Praia das Maçãs, il tram passa attraverso villaggi pittoreschi dove spesso ci sono mercatini artigianali allestiti all'ombra abbondante di alberi che ondeggiano dolcemente nella calda brezza. Con il fiume Colares che scorre a fianco, le bancarelle sono generalmente di gente del posto che viene a vendere una varietà di prodotti fatti in casa, artigianato e qualche pezzo d'antiquariato. Ci sono un certo numero di questi posticini quasi inaspettati lungo questa strada (N247) dove la gente può fermarsi per godersi una piacevole passeggiata.

La strada si snoda da Praia das Maçãs e dalla località di surf di Praia Grande verso Cascais. Lungo questo percorso, Cabo da Roca è uno di quei luoghi da non perdere con le sue onde selvagge, le scogliere imponenti e un faro obbligatorio. Ricorda molto Cabo St Vicente vicino a Sagres, entrambi luoghi preferiti dove migliaia di persone si riuniscono per assistere ai leggendari tramonti del Portogallo. Poi, la strada abbraccia la costa atlantica selvaggia ed esposta prima di raggiungere la città di Cascais, visibilmente ricca e molto alla moda.

Ma il sole è davvero tramontato su un altro dei nostri piccoli assaggi del Portogallo. Cascais e l'Estrada Marginal che riporta verso Lisbona sono un'altra storia. Da salvare per un altro giorno, forse?