Lungo tutta la catena alimentare, fino a noi umani, c'è il desiderio di mangiare e cercare di non essere mangiati, e uno dei modi migliori per non essere mangiati è quello di "nascondersi alla luce del sole", come si suol dire.

Ci sono diverse creature che sono molto brave in questo - le tigri per esempio hanno strisce che si fondono con l'ambiente circostante, rendendo difficile per un'ignara antilope vederle strisciare nell'erba. Su una scala più piccola, molti insetti diversi sono davvero abilmente camuffati per imitare foglie o fiori, come la cavalletta foglia morta, o la mantide religiosa orchidea. Anche i pesci lo fanno, come il pesce pietra o la platessa, e uccelli come il grande gufo grigio, che si mimetizza con un albero in modo così efficace che un topo probabilmente ci passerebbe sopra prima di accorgersi della sua presenza.

Ho sempre pensato che i camaleonti fossero piuttosto bravi a camuffarsi per nascondersi dai predatori, cambiando magicamente colore, ma a quanto pare mi sbagliavo completamente. Erano i miei maestri del travestimento preferiti, e cambiano davvero colore, ma non è un travestimento per tutti. La sorprendente capacità del camaleonte di cambiare colore ha mistificato a lungo le persone, ma ora il segreto della lucertola è stato svelato - per lo più cambiano colore per regolare la loro temperatura o per segnalare le loro intenzioni ad altri camaleonti, per esempio.

Sono lucertole che fanno parte della famiglia scientifica chiamata Chamaeleonidae. Oltre alla capacità di cambiare colore, i camaleonti hanno molte altre caratteristiche che li rendono speciali, tra cui piedi da pappagallo, occhi che possono guardare in due direzioni diverse contemporaneamente e lunghe lingue e code. Molti possono correre fino a 20 miglia all'ora e possono evitare i predatori abbastanza facilmente, quindi il camuffamento è solo una ragione secondaria per cambiare colore. Si distinguono anche per la loro andatura ondeggiante, e i più grandi hanno una coda decisamente prensile.

Si possono trovare in Africa, Europa, Asia e Nord America. Ci sono circa 200 specie diverse di camaleonti secondo Wikipedia, e possono vivere sia nelle foreste pluviali che nei deserti.

Camaleonti

Allora perché vogliono cambiare colore?

Gli scienziati credono che lo facciano per riflettere i loro stati d'animo. Così facendo, inviano segnali sociali agli altri camaleonti. Per esempio, i colori più scuri potrebbero significare che un camaleonte è arrabbiato. I colori più chiari potrebbero essere usati per attirare i compagni. Altri cambiano colore per aiutare il loro corpo ad adattarsi ai cambiamenti di temperatura o di luce.

Per esempio, un camaleonte che ha freddo potrebbe passare ad un colore più scuro per assorbire più calore e riscaldare il suo corpo.

Come fanno a realizzare questi cambiamenti di colore?

Lo strato più esterno della pelle del camaleonte è trasparente, e sotto di esso ci sono molti altri strati di pelle che contengono cellule specializzate, piccole sacche di diversi tipi di pigmento. Gli strati più profondi sono pieni di melanina marrone - lo stesso pigmento che dà alla pelle umana le sue molte sfumature. Lo strato successivo sono cellule con un pigmento blu che riflettono la luce blu e bianca, e stratificate sopra ci sono quelle che contengono rispettivamente pigmenti gialli e rossi. Quando un camaleonte sperimenta cambiamenti nella temperatura corporea o nell'umore, il suo sistema nervoso dice a cellule specifiche di espandersi o contrarsi, e questo cambia il colore della cellula, ed è in grado di produrre una gamma abbagliante di rossi, rosa, gialli, blu, verdi e marroni.

Queste affermazioni audaci non li aiuteranno necessariamente a confondersi con lo sfondo, ma permetteranno loro di far arrivare il loro messaggio agli altri camaleonti forte e chiaro!

Ecco quindi una creatura che sembra dura e coriacea all'esterno, ma dentro è un'anima sensibile che porta, se non il suo cuore, certamente i suoi colori, sulle maniche!