Molte persone che non hanno mai coltivato nulla di commestibile in un giardino o in un vaso da balcone potrebbero prendere in considerazione di fare "la bella vita" di coltivare cose che possono essere consumate fresche o magari congelate per la bassa stagione. Fate un paio di coltivazioni di successo e sarete tentati di provare qualcosa di extra, nuovo o più avventuroso l'anno prossimo - niente è meglio di qualcosa che avete coltivato voi stessi.

Un suggerimento sarebbe quello di non essere troppo ambiziosi all'inizio - inizia in piccolo, e inizia con qualcosa che sia adatto al clima di qui, e anche facile da coltivare. Qualunque cosa troppo complicata ti farà passare la voglia, perché se fallisci al primo ostacolo, per così dire, potresti non provarci più.

Il consiglio è di coltivare qualcosa che richieda poca o nessuna manutenzione, che non richieda molto tempo e che non attragga troppi parassiti. Scegliete un posto soleggiato e riparato per la maggior parte delle cose, l'eccezione sono le lattughe e le erbe, che starebbero meglio all'ombra parziale. Se il vostro terreno è povero, coltivate in vasi in terra acquistata dal vostro centro di giardinaggio, o anche tagliate un quadrato o due nel sacchetto di terra e coltivate nel sacchetto, ricordate solo che alcuni fori di drenaggio dovrebbero essere fatti sul fondo.

I pomodori sono un buon inizio per un principiante perché crescono velocemente, hanno solo bisogno di molta acqua e dei germogli laterali che spuntano finché non diventano abbastanza grandi da non rovesciarsi! Un po' di cibo per pomodori e dovresti avere un buon raccolto. Mangiali freschi, regalali o spappolali in un frullatore e congelali in lotti adatti per cucinare salse. Puoi iniziare dai semi, o più facile ancora, imbrogliare un po' e comprarli come piccole piante.

Anche i peperoni sono molto facili da coltivare, ma tienili lontani dai pomodori se decidi di coltivarli entrambi, perché le api potrebbero impollinare in modo incrociato e questo rovinerebbe il sapore dei tuoi pomodori. I peperoni amano il sole e, come i pomodori, hanno bisogno di molta acqua e di un po' di fertilizzante ogni tanto.

Foglie di insalata, ravanelli e cipollotti sono tutti facili da coltivare, così come fagioli e piselli, anche se questi ultimi avranno bisogno di un qualche tipo di supporto man mano che si avvicinano alla produzione di verdure. I peperoncini sono divertenti da coltivare e aggiungono un bel colore al vostro appezzamento, potete anche sperimentare con diverse temperature.

Le piante di fragole sono incredibilmente facili da coltivare, e sono buone per due o tre anni, quindi valgono l'investimento di comprarle in forma di pianta.

Piantatele in un letto rialzato per renderle più facili da raccogliere, oppure potete comprare un vaso speciale che può contenere diverse piante, ottimo se avete poco spazio. Anche i cesti appesi possono essere usati.

Anche le carote sono buone da coltivare, non sono troppo esigenti riguardo al loro terreno, ma potreste ottenere delle forme strane se il terreno non è abbastanza fine! Come con la maggior parte dei semi, dato che sono così piccoli è difficile seminarli singolarmente e vi accorgerete che l'intera linea di semi ha preso tutti, quindi dovranno essere "diradati" per permettere la crescita.

Le zucche sono facili da coltivare, e tra queste ci sono anche i cetrioli e le 'loofas', solo che occupano un bel po' di spazio.

La maggior parte di questi ortaggi deve essere piantata in primavera o all'inizio dell'estate, ma le lattughe possono essere coltivate anche in autunno se fa abbastanza caldo, quindi una buona idea è quella di iniziare con alcune piantine, poi qualche settimana dopo piantarne altre, in modo da avere foglie fresche che crescono in momenti diversi invece di farle marcire perché non si riesce a consumarle abbastanza velocemente.

Il tempo in Portogallo non è scolpito nella pietra, quindi è abbastanza difficile dire quando dovrebbe essere il momento migliore per iniziare a piantare. Se è troppo secco si rischia un disastro, se è troppo umido è la stessa cosa, quindi il tempismo è tutto. Ma ora è un buon momento per pensare alla primavera, e magari iniziare a togliere l'erba morta e le erbacce una volta che il vostro "orto" è stato deciso, e magari rivoltare il terreno quando le piogge saranno pronte.