Soluna, la più giovane di 11 figli, è nata a Buenos Aires, in Argentina, ed è cresciuta in Catalogna, in Spagna, dall'età di tre anni, vivendo lì fino a quando si è trasferita in Algarve nella sua adolescenza. Prima di trasferirsi a Lisbona nel 2019, l'artista ha vissuto a Dublino per 10 mesi dove studiava tecniche del suono e "ha imparato molto soprattutto attraverso la scena busking e le serate open mic, dove ha acquisito più fiducia esibendosi da sola". Soluna ha trascorso anni esibendosi come backing vocalist con Dino d'Santiago ai beat afro-elettronici, attraverso il suo tempo in tour, che sono una componente chiave del suo suono.Soluna sta ora salendo sul palco da sola, portando in vita "musica pop futuristica in lingua spagnola", che incorpora il suo background misto e fonde creativamente ritmi latini e Afrobeats, abbinati a voci energiche che "ti comandano di ballare".

Il suo dinamico set dal vivo è un'anteprima di ciò che verrà, e include brani prodotti dalla leggenda britannica del broken beat Paul Seiji e dal portoghese Dotorado Pro, ed è accompagnato dal DJ e produttore brasiliano di Lisbona King Kami.


Vivere a Lisbona

Soluna mi ha detto che quando si è trasferita a Lisbona, "ha trovato ispirazione e forza da così tante donne creative che vivono lì e questo mi ha davvero aiutato a lavorare sulla mia carriera da solista". Ho chiesto a Soluna cosa pensa di Lisbona e della scena musicale e mi ha detto "Trovo Lisbona una città davvero ispiratrice e romantica, hai il fiume, il mare, le montagne e la foresta di Sintra. È anche così stimolante vedere così tanti musicisti e pittori che cercano di perseguire i loro sogni e questo mi spinge davvero ad andare avanti".

"Amo Lisbona e ho avuto modo di incontrare così tante persone latine e ispaniche qui, la comunità è incredibile qui e anche se è qui che sto iniziando la mia carriera, mi manca viaggiare e la routine di esibirmi dal vivo e credo che la mia musica mi porterà in luoghi diversi e spero in futuro di riuscire ad esibirmi in alcuni paesi di lingua spagnola."Soluna ha anche condiviso con me alcuni dei suoi momenti più belli a Lisbona, che sono stati suonare recentemente alla Casa do Capitão e agli Arroz Studies, in particolare, "che è stato davvero speciale! Adoro entrare in contatto con la gente ed è stato speciale perché ho potuto eseguire dal vivo alcuni brani del mio nuovo album e ho avuto una grande reazione dalle canzoni, e c'era persino gente tra il pubblico che chiedeva quando sarebbe uscito!


Influenze musicali

Soluna mi ha anche detto che crescendo era piuttosto timida e voleva esprimersi attraverso la musica e lo ha fatto imparando la chitarra e iniziando a prendere lezioni di piano e cantando così tanto a casa. Ha anche aggiunto che "crescendo sono stata circondata da molti generi diversi di musica e che lei proviene da una famiglia molto musicale" A casa ascoltava un sacco di "musica barrato e kizomba" che è stata influenzata da sua madre che viene dall'Angola e dalla parte di suo padre, c'era sempre musica di tango, dato che lui viene dall'Argentina. Ha continuato a condividere che "mia madre mi ispira davvero a causa di quale donna forte e madre è, ha avuto 11 figli ed è fuggita in Portogallo a causa della guerra ed è a lei che penso quando cerco la forza."

Il nuovo album e il futuro

Soluna sta attualmente lavorando alle sue prime uscite come artista solista, e mi ha detto che è davvero felice di ciò che ha creato finora in studio. Lo stile della sua musica è una "fusione unica di reggaeton e ritmi tarraxo". Mi ha anche detto che il suo nuovo progetto "si ispira molto all'R&B e al pop", dato che si ispira a vocalist di successo come Kehlani, Ariana Grande e Kali Uchis. Mi ha anche detto che scrive le sue melodie e i suoi testi, e che è molto legata alle sue radici spagnole, rivelando che "si sente più a casa cantando in spagnolo", anche se parla correntemente anche il portoghese e l'inglese, che usa per creare tracce senza sforzo con testi trilingui.Inoltre, è "schietta riguardo alla sua eredità mista, mirando a rappresentare coloro che si "perdono nella conversazione culturale ed è anche un orgoglioso membro della comunità LGBTQ+".

La miscela dei lati africani e latini di lei è intenzionale, così come i suoi testi potenzianti, che amplificano gli aspetti del suo viaggio "come migrante, una donna queer e una giovane persona che sta vivendo la vita in modo indipendente".

La cosa più eccitante è che è stato annunciato che Soluna si esibirà al prossimo No Limits ID Festival a Cascais il 25 febbraio alle 21:30, dove ha rivelato che eseguirà la sua "nuova musica ed è eccitata per il momento live".

Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti, vedi https://www.id-nolimits.com/. Inoltre, Soluna pubblicherà il suo primo singolo il mese prossimo, quindi tienilo d'occhio. Soluna si esibisce spesso a Lisbona, quindi se sei in zona, controlla la sua pagina Facebook e la sua pagina Instagram per rimanere aggiornato sui suoi concerti e per supportare le sue future uscite.