Ritardi ridicoli nella posta dal Regno Unito, requisiti più complessi per entrare negli aeroporti britannici, per non parlare dell'essere virtualmente tagliati fuori dal fare acquisti da qualsiasi fornitore britannico. La Brexit può anche essere stata un bene per il Regno Unito a lungo termine, ma che dire di noi?

Per quanto riguarda i residenti del Regno Unito, il Guardian ha riportato: "Le divisioni sulla Brexit nella società britannica sembrano essere più radicate che mai, secondo l'ultimosondaggio britannico sugli atteggiamenti sociali, con pochi segni che la questione stia perdendo la sua forza polarizzante. Nove su 10 degli elettori che lasciano e rimangono hanno detto che voterebbero di nuovo nello stesso modo, si è scoperto".

Sospetto che quelli di noi che vivono fuori dal Regno Unito possano sentirsi diversamente. La Brexit ha fatto poco, se non nulla, di utile per noi. In teoria dovremmo essere preoccupati per il nostro paese d'origine, la realtà è che pensiamo più a come ci ha colpito, e c'è poco di positivo dal punto di vista degli expat del Regno Unito.

Secondo un rapporto del Financial Times, "Si stima che 5 milioni di cittadini britannici vivano fuori dal Regno Unito, e si sono espressi in modo schiacciante a favore della permanenza nell'UE. Una ricerca indipendente condotta dalla rete globale di espatriati Angloinfo ha messo la divisione al 73% di Remain e al 20% di Leave, con il 7% di indecisi". Le persone nel Regno Unito possono ancora essere 50/50 sulla Brexit, gli espatriati chiaramente la vedono in modo molto diverso.

Molti di noi nel corso degli anni sono diventati abbastanza dipendenti dall'ordinare beni che ci piacciono dal Regno Unito. Basta leggere i molti articoli che sono stati pubblicati di recente, per non parlare delle risposte dei lettori, per sapere che questo sta molto a cuore a molte persone. C'è chi dice che non dovremmo voler comprare nulla dal Regno Unito e trovare ciò di cui abbiamo bisogno qui in Portogallo. Ottima teoria, ma non funziona davvero.

Una cosa da tenere a mente è che se avete iniziato a comprare da Amazon in Germania o in Spagna, non hanno in magazzino molti dei prodotti che erano facilmente disponibili da Amazon UK. Ricorda anche che i prezzi tra Amazon Germania e Spagna possono essere fino al 30% diversi. Assicurati di guardare su entrambi i siti.

L'UE ha dato istruzioni ai membri per rendere difficile e costoso importare dal Regno Unito in un paese dell'UE? Tutte le prove dicono di sì. Ricordate che l'UE vuole rendere chiaro agli altri membri che non vuole che nessun altro paese lasci la "famiglia" dell'UE.

Il Daily Express ha riportato alla fine del 2020 che l'UE era consapevole del crescente malcontento di alcuni paesi. Il pacchetto di misure Covid 19 per i paesi dell'UE ha ulteriormente aumentato le tensioni all'interno del gruppo di nazioni, con Polonia e Ungheria che hanno posto il veto al pacchetto originale.

Chi sarà il prossimo?

Che ci crediate o no, i bookmakers stanno accettando scommesse su chi sarà il prossimo ad uscire. L'Italia è il favorito dai bookmaker per essere il prossimo paese ad uscire dall'Unione Europea. Le quote delle scommesse sono scese a 7/1 sull'uscita della Polonia mentre un tribunale di Varsavia sfida la supremazia della legge dell'Unione Europea.

Betfair offre l'Italia 3/1 - Le scommesse attuali danno l'Italia come favorita per seguire la Gran Bretagna nel club "go it alone". L'Italia sembra essere sempre più in disaccordo con molti dei diktat dell'UE. L'Italia ha una forte coalizione di destra, ed è giusto dire che non sono fan di Bruxelles. Sono stati favoriti a lasciare da quando il mercato è stato creato.

Dopo l'Italia c'è la Grecia, nonostante l'UE abbia salvato la Grecia quando la sua economia ha avuto problemi. Molti cittadini, a causa delle misure di austerità imposte, sono ostili all'UE. Paddy Power offre 6/1.

Paddy Power vi darà 7/1 sulla Polonia. Molti in Polonia, che dipendono fortemente dal carbone, sono arrabbiati perché l'UE sta andando in una direzione più verde e sta imponendo la sua volontà al paese. Questo ha incensato i minatori dell'Alta Slesia e potrebbe vedere il governo polacco sfidare l'UE sugli obiettivi delle emissioni di carbonio, questo problema potrebbe essere un punto di svolta. Aggiungete i diritti LGBTQ+ e l'aborto e alcuni all'interno della nazione fortemente cattolica stanno mettendo in discussione la loro appartenenza all'UE.

L'Ungheria è stata recentemente al centro dell'attenzione per le sue dispute con l'UE. L'Ungheria ha beneficiato dell'appartenenza all'UE con la sua economia che va bene, ma il governo ungherese sembra arroccato nelle sue opinioni su come spendere i soldi dell'UE, sulle frontiere aperte e sull'immigrazione, questo ha portato a un attrito tra loro e l'UE.

Nel giugno 2021 l'Ungheria ha approvato una legge che vieta l'insegnamento di contenuti LGBTQ nelle scuole, il primo ministro olandese Mark Rutte ha detto "per me, l'Ungheria non ha più posto nell'UE". Di tutti gli attuali leader europei, il presidente ungherese Orban sembra avere il maggior astio verso e da Bruxelles. Paddy Power offriva 14/1 sulla loro uscita.

I lettori saranno sollevati nel sapere che sia il Portogallo che la Spagna sono in fondo alla lista dei paesi che potrebbero considerare di lasciare l'UE. Essere membro dell'UE è stato molto buono per il Portogallo

Personalmente, non scommetterei su nessuno di questi paesi, anche se se dovessi essere tentato, sarebbe probabilmente l'Ungheria.

Quali altri "vantaggi" ci ha portato la Brexit? La risposta educata è: non molto. Se avete un cellulare britannico, cosa che molti fanno, ora vi viene addebitato il roaming. Viaggiare da e per il Regno Unito è diventato più complicato. Il semplice 'sali e scendi' è un concetto ormai superato. Ci sono molti prodotti che eravamo in grado di comprare nei supermercati locali che si rivolgevano agli espatriati britannici e che sono spesso esauriti o semplicemente non più disponibili. Le frontiere aperte hanno portato un sacco di vantaggi per i viaggiatori. Ultimo, e tutt'altro che meno importante, non è più possibile ottenere nulla da Amazon UK. Ci sono più persone che dicono di sì di quanto si possa immaginare.

Non possiamo cambiare quello che è successo, ma la Brexit non è certo accolta con molto entusiasmo dalla comunità degli espatriati britannici.