Shane si è trasferito in Algarve nell'ottobre 2019 e mi ha detto che ha deciso di trasferirsi qui perché "non potevo più fare gli inverni irlandesi. Sono cresciuto a New York e ho vissuto in Irlanda per 15 anni e ho amato il mio tempo lì, ma non potevo più fare gli inverni e l'Algarve ha catturato la mia attenzione". Shane ha lavorato con alcuni dei migliori studi di animazione in Irlanda e in tutto il mondo, tra cui la Disney, dove ha vinto il premio Writers Guild of Ireland per la migliore sceneggiatura animata per il suo episodio BliBli-sitting del Disney 'Space Chickens in Space'.

TPN: Come sei arrivato alla scrittura di sceneggiature e poi ti sei ritrovato nell'industria dell'animazione?

Shane Perez: "Beh, la scrittura creativa era qualcosa che mi ha sempre interessato e amavo assolutamente i film, al di là del normale amore per i film. Poi ho studiato cinema e inglese e quando ho frequentato il mio primo corso di sceneggiatura è stato allora che me ne sono innamorato e l'ho perseguito e a quel tempo la scrittura di sceneggiature per le masse stava appena diventando una cosa. Ho avuto un buon periodo nella sceneggiatura, ho fatto un film a basso budget e poi mi sono trasferito in Irlanda e ho iniziato a insegnare, e ho ottenuto il mio master in sceneggiatura. Mi sono unito alla Hot Drop Films come partner e creativo perché il mio partner commerciale della Hot Drop Films era un anno avanti a me e si occupava di scrittura di lungometraggi e ha trovato la sua strada nell'animazione e ha pensato che il mio stile di scrittura si adattasse all'animazione, ho provato e l'ho assolutamente amato".

TPN: Che consiglio potresti dare agli aspiranti sceneggiatori?

SP: "Direi di imparare il mestiere e nell'imparare il mestiere devi guardare e analizzare le cose e in questi giorni puoi trovare le sceneggiature online quindi direi di analizzare quelle sceneggiature e vedere come si correlano allo schermo. Prima di internet, andavi in un parco a New York e c'era un tizio che vendeva sceneggiature per 25 dollari, che all'epoca erano un sacco di soldi; ora posso trovare quelle stesse sceneggiature online gratis".

TPN: Il tuo punto di vista sull'industria dell'animazione qui in Portogallo?

SP: "Sta tentando di crescere in Portogallo, lo scorso settembre, sono stato al 2021 Cartoon Forum in Francia, che è il principale punto di lancio per l'animazione IPS in Europa e il focus era sul Portogallo, e nove produzioni sono state presentate lì e stavano cercando finanziamenti come primo passo, il che è stato molto impressionante. L'industria dell'animazione non esiste nel vuoto e quando è cresciuta rapidamente in Irlanda, è cresciuta insieme al settore dei media. Penso che sia la stessa cosa qui, con gli studi cinematografici in costruzione a Loulé e Spy Manor. Sento che l'industria sta crescendo, non voglio correre troppo, ma quello che dirò è che al Cartoon Forum c'erano parti esterne interessate a investire nel settore dell'animazione del Portogallo qui e non necessariamente con sede a Lisbona".

TPN: Potresti condividere un momento saliente della tua carriera?

SP: "E' ancora in corso, sono stato script editor per una serie irlandese chiamata 'Alva's World' e ci sono ancora 26 episodi in arrivo nel nuovo anno. È uno show innovativo perché insegna ai ragazzi più giovani la sicurezza su internet e affronta problemi reali, compresa la pandemia. Anche tre anni fa, se avessi detto facciamo uno show del genere per bambini dai 5 ai 7 anni su internet, non avrebbero mai fatto qualcosa del genere per quella fascia d'età".

TPN: Quali tendenze stiamo vedendo ora nelle serie animate?

SP: "Le tendenze sono interessanti, lo scorso autunno a Cartoon Forum, c'erano decisamente più show su bambini che vivono ai margini e con disabilità e stiamo vedendo più rappresentazioni di diverse etnie. Inoltre, stranamente, stiamo vedendo rappresentazioni più robuste di persone anziane e penso che sia un sottoprodotto della pandemia, dato che molti bambini non potevano vedere i nonni così tanto, ciò che rappresentano significa più che mai. C'erano alcuni progetti che sto cercando di sviluppare che spuntano da questa casella. Kavaleer Productions sta lavorando a una nuova serie su un bambino irlandese di sei anni chiamato Adam King, che è apparso in un chat show in Irlanda e ha davvero conquistato la nazione. Adam King è su una sedia a rotelle e sogna di essere un astronauta e la Kavaleer ha proposto uno show su di lui nello spazio e io ho scritto un episodio di Natale".

TPN: Potresti raccontarmi la tua esperienza nell'industria dell'animazione?

S.P: "Una cosa in cui l'essere nell'animazione si è rivelata benefica è che mi ha inavvertitamente aiutato a scoprire di avere l'ADHD, e sapere questo mi ha aiutato a spiegare un sacco di cose nella mia vita e mi ha aiutato a regolare le cose con cui affrontare il resto della mia vita. È stato con la compagnia con cui ho fatto Alva's World e stavo lavorando ad una serie su un ragazzo detective con ADHD e ho iniziato a leggerlo e ho detto che mi assomigliava molto, così sono andato a farmi diagnosticare. Non sarei sorpreso se molte persone nell'industria creativa ce l'avessero, che lo sappiano o no, ma è l'industria migliore per questo, dato che si tratta in gran parte di teatro con brevi tempi di attenzione".

Camaleonte celtico

Shane sta avviando una nuova società con sede in Irlanda, simile alla Hot Drop Films, chiamata Celtic Chameleon, dove farà più di quello che ha sempre fatto, ma concentrandosi maggiormente sulla creazione di nuove connessioni nel crescente settore dei media in Portogallo e sulla creazione di un punto d'appoggio per l'animazione in Algarve. Shane vorrebbe iniziare un suo progetto in futuro e gli piacerebbe che questo processo si realizzasse in Algarve. Se qualcuno è interessato a collaborare con Shane o ha esperienza in questo campo, si prega di contattare Shane Perez a shane@celticchameleon.com o allo stesso modo, si può vedere http://hotdropfilms.com/ per ulteriori informazioni.