Il 30 gennaio, gli elettori sceglieranno i membri del parlamento che li rappresenteranno per altri quattro anni. Queste elezioni, in cui possono votare solo i cittadini portoghesi maggiorenni, si svolgeranno prima del previsto, dopo che il precedente governo guidato da António Costa del PS non è riuscito ad approvare il bilancio statale per il 2022, causando una "crisi politica" che ha costretto ad elezioni anticipate.

Nonostante le numerose differenze tra questi partiti, ci sono diversi punti in cui le proposte sono simili, in particolare per quanto riguarda le tasse, l'importanza della salute mentale e il valore della Sanità Nazionale (SNS) e l'istruzione.

Partito Socialista

Formatosi nel 1973, il PS è uno dei principali partiti del Portogallo, essendo attualmente il principale partito in parlamento e, di conseguenza, quello al governo con António Costa come primo ministro. È un partito di centro-sinistra con ideologie progressiste, keynesiane, europeiste e socialdemocratiche. Fondamentalmente, è un partito di sinistra moderata.

Quest'anno, a causa della crisi politica, la campagna del PS si concentra sulla promozione della stabilità politica, facendo appello alla maggioranza assoluta in parlamento.

Per le prossime elezioni, il partito socialista difende l'istituzione di asili nido gratuiti fino al 2024 e l'aumento, del 25 per cento rispetto al 2017, del numero di imprese esportatrici che raggiungono un volume di PIL equivalente al 53 per cento nel 2030 e di continuare a puntare sulle energie rinnovabili nella produzione di elettricità.

Per quanto riguarda le regole del lavoro, il PS vuole aumentare il salario minimo a 900 euro e apre una finestra per un dibattito su una settimana lavorativa di quattro giorni, così come sui modelli di lavoro ibridi.

Per compensare i costi derivanti dall'aumento del salario minimo, il PS intende creare un quadro fiscale adeguato per le imprese che "garantisca, accanto alla creazione di occupazione netta, politiche salariali coerenti in termini di reddito, incentrate sulla valorizzazione delle risorse".

Partito socialdemocratico

Fondato nel 1974, il PSD è un partito di centro-destra, con posizioni economiche conservatrici e liberali, guidato da Rui Rio. Questo partito è, insieme al PS, uno dei principali partiti del Portogallo.

Stanno concentrando la loro campagna sulla riduzione delle tasse, in particolare per le imprese attraverso l'aliquota dell'imposta sul reddito delle società (IRC) dal 21 al 17%. Inoltre, intendono anche promuovere una riduzione dell'IVA nei ristoranti tra luglio 2022 e dicembre 2023 per aiutarli a recuperare l'impatto economico della pandemia.

Per quanto riguarda la salute, vogliono garantire un medico per ogni famiglia, rafforzare la rete di cure palliative e continue, attuare un programma di sostegno agli anziani non autosufficienti e riconoscere l'importanza dei caregiver formali e informali. Per l'ambiente, stanno progettando di aumentare gli spazi verdi nelle aree urbane e proteggere la biodiversità.

Bloco de Esquerda

Il Bloco de Esquerda (BE), che in inglese significa blocco di sinistra, è guidato da Catarina Martins, che presenta un manifesto che propone di permettere agli immigrati legali in Portogallo di votare alle elezioni parlamentari. Questo partito si identifica con ideologie come: Socialismo Democratico; Progressismo; Femminismo; Ecosocialismo; Democrazia Sociale; Antirazzismo e Internazionalismo.

Anche se BE non ha mai governato nel governo, ha raggiunto una forza di opposizione che ha portato sul tavolo varie questioni controverse relative ai diritti LGBT, i diritti delle donne, l'eutanasia, la procreazione medicalmente assistita, la legalizzazione della cannabis, tra gli altri.

Inoltre, per quattro anni, hanno governato con il PS e il partito comunista in una coalizione che ha permesso la fattibilità dei successivi bilanci statali - questa coalizione divenne nota come 'gerigonça'.

Tra le proposte del loro manifesto ci sono: il miglioramento delle ferrovie tra Lisbona e Porto, la riduzione dei prezzi del trasporto in autobus, il divieto delle auto nelle aree metropolitane di Lisbona e Porto e la fine dei fondi immobiliari. Inoltre, sperano di proteggere gli anziani dallo sfratto e promuovere l'accesso alla giustizia, combattendo la precarietà del lavoro e riducendo l'IVA sull'elettricità e il gas naturale, tra molte altre proposte sociali.

CDS-PP

Fondato nel 1974, questo partito è guidato da Francisco Rodrigues dos Santos ed è stato tradizionalmente (prima di Chega e Iniciativa Liberal) il partito più a destra in parlamento.

Questo partito di solito presenta proposte più conservatrici del PSD. Inoltre, CDS-PP è un partitoanti-aborto e anti-eutanasia. Vogliono anche aumentare le pene per diversi crimini come l'appiccare incendi, l'offesa contro i poliziotti e i crimini commessi dai politici.

Per queste prossime elezioni, intendono promuovere il libero accesso alle medicine per gli anziani, fornire al SNS (Servizio Sanitario Nazionale) servizi di salute mentale e odontoiatria. Inoltre, intendono privatizzare la TAP e ridurre le tasse sui trasporti, ridurre l'imposta sul reddito delle società (IRC) così come eliminare qualsiasi tassa sull'acquisto di una prima proprietà.

CDU

La coalizione democratica unitaria è una coalizione fatta tra "Os Verdes", che significa "I Verdi" (un partito ambientalista) e il partito comunista portoghese, che corrono sempre insieme alle elezioni. Questo partito è il più antico del Portogallo e attualmente il suo portavoce è Jerónimo de Sousa. Ha anche fatto parte della coalizione politica tra CDU, BE e PS chiamata "geringonça" tra il 2015 e il 2019. Le loro ideologie si basano su marxismo-leninismo, comunismo, socialismo, internazionalismo proletario, antifascismo, antirazzismo, antixenofobia e anticapitalismo.

Uno dei temi principali delle prossime elezioni per questo partito è la salute. In questo senso, vogliono aumentare il numero di professionisti della salute per garantire più esami, consultazioni e interventi chirurgici e garantire medici e infermieri di famiglia per tutti e accelerare l'acquisto di attrezzature mediche. Vogliono promuovere l'istruzione gratuita nelle università e negli asili. Inoltre, vogliono sostenere la cultura e aiutare le piccole librerie.

In termini di occupazione, una delle proposte è quella di ridurre la settimana lavorativa a 35 ore settimanali e aumentare le vacanze a 25 giorni. Per l'ambiente, cercano il trasporto pubblico gratuito e l'adozione di un piano energetico nazionale che mira all'uso sostenibile dell'energia. Inoltre, vogliono promuovere l'edilizia sociale e l'efficienza energetica.

PAN

People-Animals-Nature (PAN), fondato nel 2009, ha attualmente quattro deputati. Ha ottenuto la sua prima rappresentanza parlamentare nelle elezioni del 2015, occupandosi di temi che non erano stati presi in considerazione dai partiti tradizionali, come il benessere degli animali e la protezione dell'ambiente e dei diritti umani.

Il partito PAN è un partito progressista, ecofemminista, animalista e ambientalista che lotta contro la crudeltà verso gli animali, e non si identifica né da destra né da sinistra.

Per quanto riguarda le tasse, il PAN mira ad abbassare l'aliquota dell'imposta sul reddito delle società al 17% entro il 2026. Per quanto riguarda la salute, il partito insiste sul fatto che è essenziale rafforzare il SNS e valorizzare i suoi professionisti, e ammette che la sanità privata e quella pubblica possono lavorare insieme quando è utile. Il PAN sottolinea anche l'importanza di garantire la parità di accesso alla salute per tutti, "attraverso il trasporto gratuito" e l'integrazione delle terapie alternative nelle strutture sanitarie.

CHEGA

Fondato nel 2019 da André Ventura - il suo attuale leader - CHEGA è un partito di estrema destra, nazionalista e di conservatorismo sociale che difende la riduzione dell'intervento dello Stato nell'economia. Il partito chiede un minore intervento dello Stato nell'economia, riducendo i benefici di coloro "che non vogliono lavorare e sono dipendenti dalle prestazioni sociali". Sostengono l'ergastolo per gli omicidi e la castrazione chimica per chi abusa dei bambini e sono contro l'aborto e l'eutanasia.

CHEGA vuole riconoscere la caccia e la corrida come attività tradizionali rilevanti e valorizzare la famiglia come pilastro centrale della società, difendendo la moralità sociale.

Inoltre, mira a ridurre le tasse, in particolare l'IRC e vuole implementare una flat tax nell'IRS (imposta sul reddito delle persone fisiche). Per quanto riguarda l'alloggio, vogliono facilitare l'alloggio facilitando il permesso di costruire case su terreni rurali.

Inoltre, vogliono revocare qualsiasi legge che mira a proteggere qualsiasi minoranza, danneggiando la maggioranza e difendere il sistema privato di risparmio pensionistico.

Iniciativa Liberal

Questo recente partito, fondato nel 2017, guidato da João Cotrim Figueiredo, è la prima forza politica liberale in Portogallo. Il paese non ha una cultura liberale in politica, il che rende questa visione politica nuova nel paese. Promuovono il rispetto della libertà delle persone non solo nelle questioni economiche, ma anche nella politica e nelle questioni sociali. Ciò che li distingue dagli altri partiti di destra è che spesso votano a favore di questioni controverse come l'eutanasia e l'aborto, ecc.

In questa campagna, il partito si concentra sulla crescita economica, riducendo le tasse e sostenendo una flat tax sul reddito. Questo partito crede anche in un sistema di prestiti per sostenere gli studenti universitari, invece dell'attuale sistema di borse di studio che esiste in Portogallo, e rifiuta le prestazioni sociali nella maggior parte dei casi.

In relazione all'alloggio, si battono per una riduzione dell'IVA sulla costruzione di immobili per l'alloggio al 6%, la fine di alcune tasse sull'acquisto del proprio alloggio e la riduzione dell'aliquota fiscale applicata all'affitto al 15%. Difendono anche la privatizzazione delle imprese pubbliche come la compagnia aerea TAP e la radio e trasmissione RTP.

Livre

Il partito, il cui nome in inglese significa libertà, è un partito recente, fondato nel 2014. Livre è un partito politico ecosocialista con principi come: universalismo, libertà, solidarietà, socialismo, ecologia ed europeismo, che ha il suo primo seggio parlamentare nel 2019.

Uno dei punti principali del manifesto di questo partito è il Reddito di Base Universale, in cui ogni cittadino adulto riceverebbe una somma di denaro stabilita - l'obiettivo è quello di eliminare la povertà.

Oltre ad aumentare il salario minimo nazionale a 1.000 euro e a sostenere il lavoro a distanza dando la possibilità di estendere il diritto di lavorare a distanza a chi ha bambini sotto i 12 anni, ai lavoratori in gravidanza, ai lavoratori con problemi di salute o ai caregiver, questo partito mira a sostenere le microimprese.

Inoltre, Livre promuove un New Deal verde per il Portogallo - un piano d'investimento ecologico responsabile a medio-lungo termine (attraverso il nuovo quadro di sostegno comunitario - Portogallo 2030).

Per il benessere degli animali, sperano di ridurre l'IVA dal 23% al 6% sui veterinari e sul cibo per animali e di vietare le corride in Portogallo. Livre è a favore della legalizzazione del consumo di cannabis e vuole rafforzare il SNS.