"Uno dei più grandi miti nelle organizzazioni è che essere efficaci richiede la gestione del tempo. Tuttavia, vorremmo sfidare questo e sostenere che in realtà è tutta una questione di gestione dell'energia, se non hai abbastanza energia, tre settimane non saranno sufficienti nemmeno per il compito più semplice!", spiega Jeremy Moore, che è stato un coach di Zoomcow.

Quando ci svegliamo la mattina il nostro serbatoio è pieno di energia, ma con il passare della giornata perdiamo energia e lentamente si esaurisce. Mentre questa è una realtà per la maggior parte di noi, Jeremy Moore la sfida con una tecnica che insegna da oltre 20 anni nelle sue sessioni di coaching.

Prendersi la responsabilità della propria energia

Per esempio, quando dimentichi il compleanno di un amico, sei in ritardo per una riunione o devi fare un compito che non vuoi fare, come pulire la tua auto, ti senti negativo, anche se non ne sei consapevole. D'altra parte, ci sono eventi positivi nella tua giornata che aumentano la tua energia, per esempio, se qualcuno ti invita a cena o hai una riunione emozionante.

Queste emozioni sono tutte quasi involontarie, ma ci sono modi per controllarle, altrimenti tutto andrà male quando quelle negative inizieranno a consumare tutta la tua energia. "Quel compleanno che hai dimenticato è ancora lì a rubare la tua energia", proprio come la macchina, se non fai nulla, non si pulirà da sola. Tuttavia, la maggior parte di noi ignora gli aspetti negativi, ma l'unico modo per farli sparire è affrontarli.

E come possiamo farlo? È molto semplice. Jeremy ha introdotto una nuova tecnica che potete usare nel corso della vostra giornata, specialmente al mattino.

Depositi e prelievi

Ogni giorno, fate una lista su un pezzo di carta. Sul lato sinistro, scrivi i depositi, che sono le cose che farai quel giorno e che ti solleveranno il morale. Poi, sul lato destro, potete scrivere quelle che supponete vi porteranno via l'energia.

Questo è un esercizio molto semplice, che richiede solo pochi minuti. "Non scrivere spiegazioni, solo le parole chiave. Potete impiegare al massimo tre minuti per fare questo esercizio. Non deve essere perfetto, solo due o tre cose", mi ha detto.

"L'idea è di sbarazzarsi delle cose che ti tolgono energia. Falle e cancellale dalla lista in modo che la tua lista dei ritiri diventi più piccola. Eliminandole, ti sentirai bene. Inoltre, quando pensi alle cose buone mentre le scrivi, ti dà un bonus extra di energia", ha detto Jeremy.

"Anche quando ci si trova di fronte a una situazione tragica che non si può cambiare", si può trasformare il modo in cui ci si sente: "Quindi, diciamo che se una persona cara ha una malattia terminale, si può almeno fare in modo di comunicare con lui o lei regolarmente".

Jeremy Moore sfida tutti a provare questo per una settimana. Se non funziona per voi, "aggiungetelo alla vostra lista di astinenza", ha scherzato.