La prima edizione del Festival dei Residenti, ospitato da Biovila, nel Parco Naturale di Arrábida, a Setúbal, si terrà il 25 giugno e sarà caratterizzata da diversi interventi, laboratori, musica e attività per bambini.

Si parlerà di agricoltura, cambiamenti climatici, salute mentale, erbe mediche e sostanze psichedeliche. "Le persone curiose di questi argomenti avranno la possibilità di partecipare a un evento piuttosto intimo e di prendere parte a queste attività e parlare con queste persone", ha dichiarato Elizabeth Muirhead, fondatrice del Residents Festival.

Elizabeth è inglese, ma attualmente vive a Setúbal, in Portogallo. In precedenza, a Londra lavorava come avvocato. Poi si è trasferita a Barcellona, dove lavorava anche lei nel settore legale: "Erano entrambe organizzazioni a guida maschile. A questo punto della mia vita ho capito quanto sia importante che le donne vadano a dirigere i propri progetti. Quindi l'energia viene da lì", ha dichiarato a The Portugal News.

Rafforzare la salute mentale

Nel mondo in cui viviamo, la salute mentale delle persone è in realtà molto scarsa. Sebbene sia una questione di cui le persone sono più consapevoli, è ancora uno dei problemi principali delle nostre società. In che direzione ci stiamo muovendo? In che modo questo influisce sulla nostra salute mentale? Perché la nostra salute mentale è oggi in uno stato così negativo? Queste sono alcune delle domande che i relatori affronteranno.

A questo proposito, molti professionisti come psicologi, neuroscienziati, psichiatri e accademici porteranno un nuovo argomento che sta crescendo in tutto il mondo, ovvero la discussione sugli psichedelici. In queste conferenze ci sarà spazio per ascoltare le voci dei partecipanti. "Non si tratta di un monologo", sottolineano.

Dopo aver sentito per decenni parlare di quanto siano dannose queste sostanze, mi sono permesso di chiedere come queste sostanze illegali possano effettivamente farci bene in qualche modo. Al che lei ha risposto dicendo che: "Non penso che tutti dovrebbero fare uso di psichedelici, penso che dovremmo avere una conversazione con le persone sui cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo", ha detto.

"Se lo stanno facendo in Olanda, cosa si può fare in Portogallo, cosa si può fare in alcune parti del Regno Unito, perché questi cambiamenti stanno avvenendo negli Stati Uniti? Tutti si osservano a vicenda", ha aggiunto.

In realtà c'è un grande movimento anche in Portogallo". Cosa ci fanno gli psichedelici, perché la gente li usa? Tutti si divertono? Chi non si diverte con essi? Penso che ci siano entrambi i lati della questione. Non credo affatto che tutti debbano iniziare a fare uso di sostanze psichedeliche o a partecipare a questo tipo di terapie, perché siamo quasi 8 miliardi di esseri umani sul pianeta e ognuno avrà il proprio modo di prendersi cura della propria salute, mentalmente e fisicamente, e non c'è una soluzione per tutti", ha chiarito Elizabeth.

In questo senso, per coloro che vogliono saperne di più sull'argomento, suggerisce un documentario intitolato "funghi fantastici". "Non si tratta solo di psichedelici, ma di funghi in generale. Molto di quello che viene fuori da quel film è costituito da persone che hanno avuto esperienze straordinarie, ma questo non significa che tutti avranno esperienze straordinarie", ha sottolineato.

I misteri delle scienze

Questo tipo di eventi di solito non è molto orientato alla scienza. Tuttavia, questo sembra essere un'eccezione, considerando gli eccezionali relatori con un background scientifico, come Pedro Texeira, professore all'Università di Lisbona, Rita Águila, psicologa clinica, Pedro Castro Rodrigues, psichiatra, e molti altri, che prenderanno parte al Festival dei Residenti.

Inoltre, la fondatrice dell'evento, Elizabeth, ha conseguito un master in agricoltura rigenerativa. Così, quando le ho chiesto come si può combinare un credo spirituale con la scienza, mi ha risposto: "Si tratta di rigenerare il pianeta, di lasciare il pianeta migliore di come lo si è trovato. La scienza è un'industria creata dall'uomo, ma l'essere umano coltiva cibo da migliaia di anni prima che la scienza esistesse".

Inoltre, "tutti i presenti sul palco hanno una voce scientifica, ma ogni persona sul palco è anche un essere umano", ha sottolineato.

La scaletta

Per quanto riguarda la musica, il palco sarà condiviso da artisti "molto bravi e locali" ben noti al pubblico, come gli Zen Baboon, OCO, Balancé, Sigil, Andrei, Allix e David Negrão.

Inoltre, verranno promosse sessioni di yoga e laboratori sulle erbe medicinali e attività per i bambini che potranno giocare insieme e divertirsi.

Se siete interessati a partecipare a questo evento, sappiate che, sebbene l'organizzazione sia in inglese, tutti gli interventi saranno tenuti in portoghese, poiché i relatori sono portoghesi. Per maggiori dettagli, consultare il sito https://residentsfestival.pt/