Il termine portoghese per indicare il frutto della passione è "Maracuja" e appartiene alla famiglia delle Passifloraceae. Sono piante molto facili da coltivare e molto produttive, soprattutto nel Portogallo centrale, spesso utilizzate come piante da ombra in terrazzo, in sostituzione della frequente vite.

Con fioriture sia vivaci che complicate, hanno un'ampia corona di filamenti che partono dallo stame e ne facilitano l'identificazione.

Inoltre, comprendono un'ampia selezione di oltre 500 specie, suddivise in tre tipi principali: viola, gialla e granadilla (rossa).

Origine del nome

I sacerdoti cattolici romani della fine del 1500 trovarono questa pianta che cresceva in quella che oggi è l'America Latina e le diedero il nome della Passione (sofferenza e morte) di Gesù Cristo.

Essi ritenevano che diverse parti della pianta, tra cui i petali, i raggi e i sepali, simboleggiassero le caratteristiche della Passione. I cinque petali e i cinque sepali simili a petali del fiore rappresentavano i 10 apostoli che rimasero fedeli a Gesù durante la Passione. Il cerchio di raggi simili a capelli sopra i petali suggeriva la corona di spine che Gesù portò il giorno della sua morte.

Per coltivare i vostri esemplari, piantateli in pieno sole o in ombra parziale, in un terreno ben drenato e in un luogo caldo e riparato. Tagliate dopo la fioritura per mantenere le piante ordinate e tagliate la crescita danneggiata in primavera. La maggior parte delle varietà necessita di protezione invernale.

I fiori e i frutti crescono contemporaneamente: la fioritura va dalla primavera all'autunno inoltrato e i frutti vengono prodotti da maggio ad agosto nella maggior parte delle regioni.

Il sapore del frutto spiega molto bene il suo nome: le varietà viola opossum sono le più popolari per i loro frutti succosi e dolci. Sebbene la maracuja cresca all'aperto, nelle regioni più fredde potrebbe trarre grandi benefici dalla coltivazione in serra.

La maggior parte delle varietà di vite produce frutti, ma non tutti sono commestibili, quindi tenetene conto quando scegliete una specie o una cultivar adatta alle vostre esigenze.

La maggior parte delle passiflore ha fiori che producono un profumo inebriante, come quello della gardenia della specie P. mooreana.

Le viti possono raggiungere i 30 metri di lunghezza senza potatura per produrre sia fiori che frutti, ma possono diventare rapidamente troppo grandi in giardino se le condizioni di crescita sono ideali.

Le tribù native del Nord e del Sud America hanno raccolto e coltivato queste piante per una moltitudine di usi. In molte culture, i fiori, il fogliame, le radici e i frutti sono utilizzati in erboristeria; gli usi moderni includono anche l'aromatizzazione di prodotti alimentari e l'aggiunta di fragranze a profumi e saponi.

Sviluppare una passione per il gusto

Il frutto della passione fa bene! È povero di grassi ed è un'ottima fonte di fibre alimentari.

È anche una buona fonte di ferro, proteine, vitamina A, vitamina C, folato, magnesio, fosforo, potassio e vitamine del gruppo B. È noto per il suo effetto lassativo che mantiene il tratto digestivo in buona forma ed è utile per prevenire il cancro al colon.

Può alleviare la stitichezza ed eliminare il colesterolo in eccesso dai vasi sanguigni, aiutando a prevenire un gran numero di patologie gastrointestinali.

Questo delizioso e salutare spuntino è particolarmente ricco di ferro, che aiuta l'organismo ad assorbire l'abbondante vitamina C, ed è un ottimo spuntino per tutte le future mamme, in quanto aiuta a proteggere sia la mamma che il suo piccolo pancione dalle infezioni.

Per mangiare questo frutto tropicale, è necessario affettare o strappare la scorza per esporre la polpa colorata e succosa e i semi. I semi sono commestibili, quindi si possono mangiare insieme alla polpa e al succo. Anche la pellicola bianca che separa la scorza dalla polpa è commestibile, ma la maggior parte delle persone non la mangia perché è molto amara.

Nella scelta del frutto della passione, cercate un frutto pesante e di colore viola o giallo. La buccia può essere liscia o rugosa. Più la buccia è rugosa, più il frutto è maturo. Assicuratevi che non ci siano scolorimenti, ammaccature o macchie verdi. Il frutto della passione verde non è maturo.

Con lo spremiagrumi si può anche preparare una bevanda salutare: dolce, con note agrumate e aspre, la combinazione perfetta per una bevanda rinfrescante. Basta aggiungere acqua, ghiaccio, foglie di menta e un semplice sciroppo di zucchero disciolto: delizioso!