La scoperta di BEBOP-1c, il secondo esopianeta (un pianeta al di fuori del Sistema Solare) ad orbitare intorno alla coppia di stelle BEBOP-1, ha coinvolto astrofisici dell'Università di Coimbra(UC) e dell'Istituto di Astrofisica e Scienze Spaziali(IA), è stata pubblicata sulla rivista Nature Astronomy.

Si tratta di un nuovo sistema planetario simile al pianeta immaginario Tatooine, della saga di"Star Wars". Nel film, Tatooine è un mondo che orbita attorno a due stelle gemelle nella galassia dell'Orlo Esterno.

Secondo João Faria, un ricercatore dell'IA citato in una dichiarazione congiunta dell'UC e dell'IA, l'individuazione di BEBOP-1c permetterà "di studiare le condizioni in cui si formano questi pianeti, che sono diverse da quelle che esistevano durante la formazione del Sistema solare".

L'esopianeta ha una massa circa quattro volte superiore a quella di Nettuno (uno dei giganti gassosi e l'ultimo pianeta del Sistema solare) e orbita intorno alle due stelle in 215 giorni (sette mesi), essendo stato scoperto dal team internazionale grazie alle osservazioni con i telescopi dell'European Southern Observatory, installato in Cile, e ai dati di due spettrografi (strumenti che registrano lo spettro della luce).

Il primo pianeta, BEBOP-1b, individuato nel 2020 grazie al telescopio spaziale statunitense TESS, ha un diametro pari a quello di Saturno e orbita attorno alle stesse due stelle in 95 giorni (tre mesi).

In un comunicato, l'Università britannica di Birmingham, che ha guidato il lavoro, sottolinea che ad oggi sono noti dodici sistemi circumbinari (che contengono pianeti che orbitano attorno a due stelle al centro anziché una, come nel Sistema solare).

Tuttavia, il sistema BEBOP-1 è il secondo a ospitare più di un pianeta.