L'accordo della nuova politica agricola comune è "molto positivo" per il Portogallo

in Notizia · 24-10-2020 20:00:00 · 0 Commmenti

Il Ministro dell'Agricoltura Maria do Céu Antunes ha sottolineato che l'accordo sulla Politica Agricola Comune (PAC) post-2021 è "molto positivo" per il Portogallo in quanto garantisce il reddito degli agricoltori in particolare.

> "Il Portogallo ha ottenuto, in questi difficili negoziati, risultati molto positivi rispetto alla proposta iniziale della Commissione [europea] presentata nel 2018, consentendo condizioni per una transizione equa, ecologica e ambientale che non lascia nessuno indietro e che garantisce il reddito degli agricoltori e un prezzo equo per gli agricoltori", ha detto il ministro in un comunicato dopo una maratona di negoziati a Lussemburgo.

L'accordo raggiunto dai ministri dell'Agricoltura permetterà, ha detto Maria do Céu Antunes, agli agricoltori di continuare "a investire nella modernizzazione e nell'innovazione della loro attività, permettendo all'agricoltura di diventare un'opzione attraente per i giovani e capace di promuovere la rivitalizzazione dei territori rurali".

Il nuovo modello della PAC, che sarà in vigore dal 2021 al 2027, si basa sull'elaborazione da parte di ogni Stato membro di un piano strategico per il settore agricolo, che comprende il primo pilastro (pagamenti diretti) e il secondo (sviluppo rurale).

I piani dovrebbero essere orientati verso un maggior numero di pratiche ambientali, con "limiti minimi di assegnazione del 20% per gli schemi ecologici che garantiscano una sufficiente flessibilità per evitare un sottoutilizzo dei fondi del primo pilastro".

Le norme consentono anche "l'ammissibilità degli investimenti in infrastrutture di irrigazione sostenibile" e mantengono "l'eccezione, esistente per il Portogallo, di un livello di sostegno più elevato legato alla produzione che permette la competitività e la vitalità di settori specifici".

Dopo che il Parlamento Europeo (PE) avrà votato la sua posizione sulla PAC, si apriranno le condizioni per l'avvio dei negoziati del trilogo - Consiglio dell'Unione Europea (UE) Commissione Europea e PE - che dominerà l'agenda della Presidenza portoghese del Consiglio UE nella prima metà del 2021.

La posizione del Consiglio è stata presa dopo due anni di negoziati sotto cinque presidenze, e sono previste misure provvisorie anche per il 2021 e il 2022, prima dell'entrata in vigore della PAC.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.