La Protezione Civile di Bragança difende il controllo sanitario al confine con la Spagna

in Notizia · 07-10-2020 17:40:00 · 0 Commmenti

Francisco Guimarães, presidente della Commissione della Protezione Civile del Distretto di Bragança, ha chiesto controlli sanitari al confine con la Spagna per individuare possibili casi di Covid-19 "importati" da altri paesi europei.

"Non vogliamo che le frontiere siano chiuse, ma piuttosto che ci siano controlli sanitari per chi entra ed esce dal Portogallo per possibili infezioni causate dal nuovo coronavirus. Questa, inoltre, è una rivendicazione dei 12 consigli distrettuali di Bragança che compongono la commissione", ha detto.

Secondo lui, le cifre presentate dagli enti spagnoli cominciano a preoccupare la parte portoghese e la Commissione distrettuale di Bragança per la protezione civile ha lasciato la garanzia di essere attenta.

"La Spagna ha una media molto alta di persone infette, che preoccupa tutta la nostra regione e il Paese, e potremmo soffrire di questo aumento di casi", ha osservato Guimarães.

In questo senso, la riattivazione dei centri Covid-19 in quei comuni è stata deliberata dalla Commissione distrettuale della Protezione civile di Bragança.

"Questo provvedimento serve a rispondere a possibili epidemie che possono insorgere e quindi a rispondere alle richieste in tal senso", ha detto il sindaco di Mogadouro, che è una contea di confine.

Il capo della Protezione Civile del Distretto di Bragança ha raccomandato a tutti i cittadini di questo territorio, che si sono recati in paesi stranieri come la Spagna o la Francia, per lavori stagionali come la raccolta delle mele o la raccolta dell'uva, quando entrano in Portogallo, di avere un'assistenza profilattica.

"Dovrebbero chiedere aiuto ai comuni, ai medici di famiglia e ad altri enti per essere sottoposti a test e non entrare in contatto con la comunità senza prima aver notato se sono infetti o meno", osservava Francisco Guimarães.

Egli era consapevole che l'Unità di Salute Pubblica (USP) del distretto di Bragança è aperta ad aiutare a risolvere questo tipo di situazione.

In Europa, il maggior numero di decessi si registra nel Regno Unito (42.445 morti, oltre 530.000 casi), seguito dall'Italia (36.030 morti, oltre 330.000 casi), dalla Francia (32.299 morti, oltre 624.000 casi) e dalla Spagna (32.486 morti, oltre 825.000 casi).


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.