Chiede la sospensione della nuova concessione di irrigazione dell'Algarve

in Algarve · 16-10-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

L'associazione ambientalista Quercus ha chiesto al governo di sospendere il rilascio di nuove licenze di irrigazione in Algarve, tra le altre misure per combattere la scarsa disponibilità di acqua nella regione.

"Se non piove a novembre e dicembre, dovremo iniziare a razionare l'acqua", ha avvertito il presidente del Centro regionale dell'Algarve di Quercus, Claúdia Sil.

Cláudia Sil ha dichiarato all'agenzia di stampa di Lusa: "La misura più importante in questo momento in Algarve è la sospensione delle emissioni delle licenze per l'utilizzo delle risorse idriche. Questo include la semina di specie tropicali che si adattano bene al clima esistente ma che consumano molta acqua, cosa che attualmente non esiste in Algarve".

Cláudia Sil ha detto che "l'irrigazione delle aziende agricole e dei campi da golf rappresentano il 67% dell'acqua totale consumata" nella regione, sostenendo che "l'unico modo" per controllare questo il "non rilascio di licenze", impedendo l'uso dell'acqua per l'irrigazione.

L'associazione ambientalista evidenzia il basso livello delle dighe dell'Algarve con Bravura sotto il 15 per cento, tre tra il 20-30 per cento (Odeleite, Arade e Beliche) e solo due sopra il 50 per cento (Funcho e Odelouca).

Gli ambientalisti ritengono che "la popolazione non ha idea del rischio" e si rammarica che non ci sia la consapevolezza di adottare "misure per ridurre, risparmiare e riutilizzare" l'acqua nelle loro case, "cosa che è stata storicamente tradizionale in Algarve".


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.