Ufficiale giudiziario condannato ad Aveiro a causa di commenti razzisti online

in Notizia · 11-10-2020 20:00:00 · 0 Commmenti

Il Tribunale di Aveiro ha condannato un funzionario giudiziario a 25 mesi di carcere, con la condizionale, per aver fatto commenti razzisti sui social network e aver incoraggiato la profanazione di un luogo di funerale, ha informato il Procuratore Generale di Porto (PGD).

In un comunicato pubblicato online, la PGD di Porto afferma che il funzionario è stato condannato per un reato di discriminazione razziale, religiosa o sessuale e per un reato di pubblica istigazione al crimine.

La sospensione della pena è subordinata al dovere dell'imputato di consegnare alla Commissione per la protezione delle vittime di reati l'importo di mille euro.

L'imputato è stato inoltre condannato ad una pena accessoria di quattro anni di incapacità di eleggere il Presidente della Repubblica, i deputati all'Assemblea della Repubblica, i deputati al Parlamento europeo, i deputati alle Assemblee legislative delle regioni autonome e i titolari degli organi degli enti locali, o di essere eletto come tale.

La sentenza ha dimostrato che l'imputato, all'epoca dei fatti, un ufficiale giudiziario del distretto di Aveiro, condivideva su Twitter e Facebook "commenti, pubblicazioni e divulgazioni che incitavano alla discriminazione e all'odio contro persone, o gruppi di persone, a causa della loro razza, colore, origine etnica o nazionale e religione, con specifico riferimento a ebrei, musulmani e africani".


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.