Uscire con il vecchio e vincere con il nuovo?

scritto TPN/Lusa, in Sport · 09-10-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

L'FC Porto ha ricevuto 35 milioni di euro per la vendita dei calciatori Alex Telles e Danilo nel rettilineo finale del mercato dei trasferimenti in Portogallo, durante il quale il Benfica ha ceduto Tiago Dantas e Sporting ha perso Wendel.

Il difensore brasiliano è andato al Manchester United per un immediato 15 milioni di euro, ai quali si aggiungono 2 milioni di euro per il raggiungimento degli obiettivi, mentre il centrocampista portoghese è andato al Paris Saint-Germain, che pagherà già 4 milioni di euro per il prestito di un anno e 16 milioni di euro per la clausola di acquisto obbligatorio a fine stagione.

Negli ultimi giorni della finestra di trasferimento, i campioni nazionali hanno anche effettuato le proficue vendite di Tiquinho Soares (Tianjin Teda, 5 euro).5 milioni di euro), Zé Luís (Lokomotiv Moscovo, 5 milioni di euro) e Yordan Osorio (Parma, 4 milioni di euro) e hanno salutato Vaná (Famalicão) e Vincent Aboubakar (Besiktas) senza alcun compenso e hanno liberato Saidy Janko (Valladolid).

L'FC Porto ha anche negoziato i trasferimenti di Fernando Andrade (Rizespor) e Tomás Esteves (Reading), uno dei campioni d'Europa Under 19 della squadra principale nel 2019/20, in vista di futuri "collegamenti", come nel caso dei trasferimenti di Fábio Silva (40 milioni di euro) e Vítor Ferreira (20 milioni di euro di prestito in opzione d'acquisto) al Wolverhampton.

Il Benfica, a sorpresa, ha prestato il promettente centrocampista Tiago Dantas al Bayern Monaco di Baviera, campione tedesco ed europeo, fissando l'opzione di acquisto a 8 milioni di euro, così come la cessione dell'attaccante Carlos Vinícius, miglior realizzatore dell'ultima edizione della I League, la cui clausola è di circa 45 milioni di euro, di cui tre sono già stati pagati dal Tottenham.

Altri prestiti sono stati concessi ai difensori Pedro Álvaro (Belenenses SAD), Pedro Pereira (Crotone) e Tomás Tavares (Alavés), ai centrocampisti Alfa Semedo (Reading), David Tavares (Moreirense), Florentino (AS Mónaco), Krovinovic (West Brom) e Nuno Santos (Boavista) e gli attaccanti Cadice (Nashville), Jota (Valladolid) e Yony González (LA Galaxy).

Il difensore portoghese Rúben Dias ha guidato il tavolo di vendita definitivo del Benfica, firmando per il Manchester City in cambio di 68 milioni di euro, ben separato dal collega Cristian Lema (Damac, 2 milioni di euro) e dal portiere Ivan Zlobin (1 milione di euro), pronto a rivedere in Famalicão l'attaccante Dyego Sousa, che ha bloccato il suo trasferimento a Luz.

Alex Pinto (Farense), Bruno Varela (Vitória de Guimarães), Chris Willock (QPR), Heriberto Tavares (Brest), Ljubomir Fejsa (Al Ahli) e Andrija Zivkovic (PAOK), hanno chiesto 1,8 milioni di euro per uscire e hanno contribuito a tenere lontani i Lisbonesi dai 39,6 milioni di euro associati all'ingresso nella fase a gironi della Champions League.

Con quasi la metà (40,1 milioni di euro) dei ricavi aggiunti dai rivali FC Porto (73,75 milioni di euro) e Benfica (76,42 milioni di euro), Sporting ha dato l'addio al centrocampista Wendel, che è andato ai russi dello Zenit per 20 euro.3 milioni, seguendo le orme dell'ala Marcos Acuña (Siviglia, 10,5 milioni di euro) e Matheus Pereira (9,1 milioni di euro), acquistati definitivamente da West Bromwich.

Il difensore Jérémy Mathieu ha concluso la sua carriera ad Alvalade, da dove André Geraldes (APOEL), Rafael Barbosa (Tondela), Miguel Luís (Vitória de Guimarães), Francisco Geraldes e Gelson Dala (Rio Ave) sono partiti, a costo zero, in una finestra segnata da diversi prestiti, con Rodrigo Battaglia (Alavés) in testa.

Valentin Rosier (Besiktas), Idrissa Doumbia (Huesca), Eduardo Henrique (Crotone), Mattheus Oliveira (Coritiba), Filipe Chaby (Académica), Abdoulay Diaby (Getafe), Pedro Mendes (Almería), Leonardo Ruiz (Logroñés) hanno avuto tutti lo stesso destino, anche se non hanno rappresentato "vittime" significative nel ringiovanimento della squadra dello Sporting.

Una realtà simile è stata vissuta dallo Sporting Braga, immutabile nelle ultime ore di una stagione chiusa segnata dall'affare più prezioso della sua storia - da Francisco Trincão, per l'FC Barcelona, per 31 milioni di euro - così come la vendita definitiva di Ahmed Hassan (Olympiacos, due ME) e la fine dei trasferimenti di Wallace (Lazio) e João Palhinha (Sporting).

Pablo Santos (Hatayspor), Xadas (Mouscron) e Fábio Martins (Al Shababab) erano in prestito, così come gli ex atleti della Vitória de Guimarães Pedrão (Al Wahda) e Frederico Venâncio (Lugo), che hanno partecipato ai trasferimenti di Pêpê (Olympiacos,3 milioni di euro), João Carlos Teixeira (Feyenoord, 1 euro).6 milioni di euro) e Davidson (Alanyaspor,1 milione di euro).

Nell'addio alla 1° Lega ci sono nomi come Miguel Silva (APOEL), Florent (Paris FC) e Ola John (RKC Waalwijk), trasferiti da Vimaranenses, Rúben Ribeiro (Hatayspor) e Hugo Vieira, da Gil Vicente, così come Licá e Marco Matias, che hanno lasciato il collegamento a Belenenses SAD, da dove André Santos è partito per Grasshoppers.

Pedrinho (Riga) ha lasciato Paços de Ferreira, Iago Santos (Al Taawon) e João Aurélio (Pafos) ha lasciato Moreirense e Jackson Martínez ha terminato il suo collegamento con Portimonense, mentre Boavista ha segnato la fine di un'era, salutando figure come Idris (Sporting da Covilhã), Mateus (Penafiel) e Ricardo Costa (fine carriera).
Lusa


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.