Il Presidente dell'Area Metropolitana di Porto vuole lo Stato di Emergenza

in Notizia · 28-10-2020 14:10:00 · 0 Commmenti

Il presidente dell'Area metropolitana di Porto (AMP) ha dichiarato il 28 ottobre scorso di volere che il Governo decida lo stato di emergenza, generalizzando le misure per combattere Covid-19 "a tutto il Paese" in modo "coerente e omogeneo".

"Al momento è difficile difendere qualcosa che non sia lo Stato di Emergenza. Ci deve essere una copertura legale e giudiziaria per prendere le misure essenziali". Questo non può essere risolto con misure miracolose. Non è possibile adottare misure in specifici comuni. Abbiamo interdipendenze regionali e pendolarismo quotidiano", ha detto Eduardo Vítor Rodrigues, leader dell'AMP.

Eduardo Vítor Rodrigues, che è anche sindaco di Vila Nova de Gaia, nel distretto di Porto, ha ricordato che "le misure adottate non hanno un effetto immediato", da qui l'"urgenza" di "avanzare rapidamente".

"I numeri a cui stiamo arrivando non sono una sorpresa. È chiaro che abbiamo avuto uno sviluppo molto preoccupante", ha sostenuto.

Ammettendo che, in questo momento, il Nord del Paese presenta numeri "molto preoccupanti" di infezione da parte del nuovo coronavirus, Eduardo Vítor Rodrigues chiede "uno sforzo nazionale".

"Ci rendiamo conto di aver raggiunto un momento di gravità che non può essere mitigato con misure municipali o metropolitane", ha sottolineato.

Eduardo Vítor Rodrigues ha difeso i cambiamenti nella comunicazione su Covid-19, ricordando che "la gente è stanca di avere informazioni a volte contraddittorie".

"Abbiamo bisogno di una comunicazione più mirata, di un'informazione più accurata e di un discorso più omogeneo. Chiediamo alla gente nel Giorno dei Fedeli di non andare ai cimiteri e poi abbiamo 30.000 persone che guardano le gare di Formula Uno", ha detto.

Chiedere alle aziende di aumentare gli scarti temporali tra l'entrata e l'uscita, di soppesare gli orari dei negozi e dei centri commerciali, di chiudere le università e le scuole secondarie per "almeno 15 giorni", per "allontanare i giovani dai mezzi pubblici e dalla strada pubblica", sono alcune delle misure che il Sindaco di Gaia dice "urgenti".

A Lusa, Eduardo Vítor Rodrigues ha aggiunto l'idea di chiedere alle società sportive di sospendere le attività di formazione per 15 giorni", perché "non vale la pena chiudere le scuole e introdurre la formazione a distanza se poi genitori, ragazzi e allenatori si allenano insieme", ha detto.

"Tutte le misure che propongo hanno una consultazione preventiva con gli enti che gestiscono il processo sul campo", ha sottolineato.

Il presidente della Commissione della Protezione Civile del Distretto di Porto, Marco Martins, ha presentato una proposta al governo affinché, a causa del crescente numero di casi di Covid-19 nella regione, decida un coprifuoco nel distretto.

Nelle dichiarazioni all'agenzia di Lusa, Marco Martins ha dichiarato di aver parlato con la maggioranza dei sindaci del distretto e che tutti sono d'accordo sul fatto che "sono necessarie misure più serie, ma misure che trovino un equilibrio tra la salute pubblica e l'economia".


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.