Migliaia di persone dipendono dalla carità per mangiare e pagare le bollette

in Notizia · 17-10-2020 06:00:00 · 0 Commmenti

La Caritas portoghese riceve ogni giorno richieste di aiuto per pagare le bollette delle persone alle quali la pandemia ha tolto redditi e posti di lavoro. Quasi 80.000 euro sono già stati consegnati per pagare l'affitto o le medicine e il cibo.

Eugénio Fonseca, presidente della Caritas portoghese, che coordina le varie Caritas diocesane in tutto il Paese, ha detto: "la pandemia covide-19 è quella che ha avuto il maggiore impatto sull'aggravamento della povertà negli ultimi 100 anni".

Per quanto riguarda la Giornata internazionale per l'eliminazione della povertà, celebrata oggi 17 ottobre, il Presidente della Caritas sottolinea il rapido avanzamento dell'accumulo di fortuna "nelle mani di pochi" e la disparità nella sua distribuzione, che rende ancora più difficile l'eliminazione della povertà.

Dall'inizio della crisi epidemica, la Caritas ha sostenuto, con la consegna di buoni pasto nei supermercati, 4.660 persone, che rappresentano 58,465 euro pagati con i fondi della Caritas portoghese.

Il sostegno alimentare è quello che coinvolge un numero maggiore di beneficiari, tuttavia, il sostegno per pagare l'affitto, l'elettricità, le medicine e gli esami medici è quello che costa di più all'ente di beneficenza, per un totale di circa 77.000 euro.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.