I livelli delle riserve idriche diminuiscono, ma sono comunque sufficienti

in Notizia · 10-10-2020 16:00:00 · 0 Commmenti

La quantità di acqua immagazzinata in Portogallo è diminuita in settembre, in ogni area, secondo il Sistema Nazionale d'Informazione sulle Risorse Idriche (SNIRH).

Dei 57 analizzati, 19 presentano una disponibilità d'acqua inferiore al 40% e quattro superiore all'80%. Anche i bacini idrografici di Sado (35,8%), Mira (40,6%), Oeste (42,8%), Ave e Arade (48,3%) e Guadiana (56,4%) hanno presentato a fine settembre una minore disponibilità di acqua.

L'Algarve ha avuto la minore disponibilità di acqua a fine settembre, con il 14,6%. Questo spartiacque è in rosso, cioè con valori ben al di sotto della media. Tuttavia, le riserve idriche dell'Algarve sono sufficienti a garantire l'approvvigionamento pubblico e anche se i livelli delle dighe sono bassi, non ci sono restrizioni di consumo, ha dichiarato una fonte di Acqua dell'Algarve all'Agenzia di Notizie di Lusa.

"I dati di cui disponiamo in merito all'acqua necessaria per l'approvvigionamento della popolazione dell'Algarve, che è dell'ordine di 72 milioni di metri cubi, e sulla base delle attuali riserve sono, più le estrazioni sotterranee, ci permettono di garantire che, per ora, non si prevede alcun tipo di vincolo di approvvigionamento, né in quantità né in qualità", ha assicurato Teresa Fernandes, responsabile della società che gestisce il sistema di approvvigionamento idrico pubblico multicomunale dell'Algarve.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.