Donna che ha abbandonato il bambino nel bidone della spazzatura condannata a 9 anni di carcere

in Notizia · 21-10-2020 12:49:00 · 0 Commmenti

La donna che ha abbandonato il figlio neonato in una pattumiera nella zona di Santa Apolónia a Lisbona, nel novembre 2019, è stata oggi condannata a nove anni di carcere per tentato omicidio.

Il Tribunale Penale Centrale di Lisbona, nel Campus di Giustizia, ha ritenuto che fosse stata dimostrata l'intenzione dell'imputato di uccidere il bambino.

Il 7 ottobre, la Procura della Repubblica ha chiesto "una pena detentiva non inferiore a 12 anni" per Sara Furtado.

Al processo, il deputato ha ritenuto che l'imputata, accusata di tentato omicidio qualificato, abbia agito in modo premeditato, avendo nascosto la gravidanza alla sua famiglia, al fidanzato e ad altri senzatetto che, come lei, vivevano nelle tende accanto a un locale notturno a Santa Apolónia.

"Dopo il ritrovamento del bambino, l'imputata non ha voluto sapere.... Non ha mostrato alcun rimpianto", ha detto il pubblico ministero

Il deputato ha ritenuto che l'imputato abbia una personalità "non conforme", non avendo mostrato alcuna pietà per la situazione, ma ha affermato che la confessione dei fatti e il fattore età (22 anni) dovrebbero essere presi in considerazione dal tribunale.

Al processo, Sara Furtado ha confessato di aver deposto il bambino in un ecoponto non per liberarsi di lui, ma con l'intenzione di farlo ritrovare, giustificando l'atto con "vergogna" e "paura" di avere un figlio e di vivere per strada.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.