FAQ sui servizi essenziali durante la pandemia

scritto Paula Martins, in Diritti dei consumatori, Notizia · 12-02-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Dal 1° gennaio al 30 giugno 2021, la fornitura di elettricità, gas naturale, servizi idrici e comunicazioni elettroniche non può essere tagliata per il mancato pagamento delle bollette in caso di disoccupazione, calo del reddito familiare o varie altre circostanze.

Con la pandemia, il governo ha creato alcune eccezioni per i beni essenziali. Affinché tu sia sempre aggiornato sulle novità e sappia esattamente quali sono i tuoi diritti, DECO ti ha portato una guida per i consumatori sui beni essenziali in tempo di pandemia - elettricità, gas in bottiglia, acqua e comunicazioni elettroniche.

Elettricità
D: Sono malato, infettato da Covid-19, e siccome non posso uscire di casa, non posso pagare le bollette dell'elettricità e del gas naturale. I servizi saranno interrotti alla fine del periodo di preavviso?
R: No, fino al 30 giugno 2021, i servizi di elettricità e gas naturale non possono essere interrotti per il mancato pagamento delle bollette.Ma se stai accumulando troppe bollette da pagare in questo periodo, ti consigliamo di richiedere un piano di pagamento a rate che sia compatibile con il tuo attuale reddito.

D: Ho una tariffa bioraria, ma siccome la mia famiglia passa più tempo in casa, non posso più rispettare gli orari di questa tariffa perché consumiamo più elettricità durante il giorno. Avrò bollette più alte? Posso cambiare la tariffa?
R: Sì, in linea di principio la tua bolletta sarà più alta. Stimiamo che la bolletta elettrica possa aumentare fino a 25 euro al mese in alcune situazioni. In primo luogo, ti consigliamo di dare le letture del contatore nelle date indicate sulla fattura. Se vi accorgete che il consumo è più alto durante il giorno, contattateli e chiedete una modifica della tariffa verso una tariffa semplice. Si prega di notare che questo ordine può richiedere molto tempo per diventare attivo, fino ad allora, cercate di mantenere alcuni consumi nel periodo basso (durante la notte) per esempio: le lavatrici. DECO consiglia anche di leggere il contatore nelle date previste sulle fatture per evitare bollette inaspettate.

Bottiglia di gas
D: Ho comprato una bombola di gas e ho chiesto che mi venisse consegnata a casa, ma mi hanno fatto pagare una tassa di consegna, senza informarmi, e ho finito per pagare più del massimo consentito dalla legge, cosa devo fare?
R: Se hai acquistato una bombola di gas tra il 18 e il 31 gennaio 2021, gli stessi prezzi sono uguali o inferiori a quelli fissati dalla legge. Se ti è stata addebitata una tassa per la consegna, di cui non sei stato precedentemente informato, conserva la fattura e fai un reclamo, sul libro dei reclami online o via e-mail. Potete anche inviare il vostro reclamo a DECO e presentare il vostro reclamo a ENSE

Servizi idrici
D: Ho ricevuto una bolletta dell'acqua molto alta, l'ente è obbligato ad accettare il pagamento a rate?
R: Sì, a causa dell'attuale pandemia, il Governo ha stabilito che i fornitori del servizio idrico devono preparare un piano di pagamento delle somme dovute, e le rate devono essere adeguate alle loro entrate attuali. Come per l'elettricità, fino al 30 giugno 2021 il servizio idrico non può essere interrotto per il mancato pagamento delle bollette.

Telecomunicazioni
D: Se sono disoccupato o ho perso molto del mio reddito o sono affetto da Covid-19 e non posso pagare la bolletta delle telecomunicazioni, possono tagliarmi il servizio?
R: No, se sei in una situazione di disoccupazione, hai subito un calo del reddito familiare del 20 per cento o più, o sei infettato da Covid-19, il tuo servizio non può essere tagliato a causa del mancato pagamento delle bollette fino al 30 giugno 2021.

D: Ho avuto un'interruzione del reddito superiore al 20 per cento e voglio disdire il mio contratto di telecomunicazione senza penali, è possibile e quali documenti servono?
R: Sì, le norme straordinarie ora in vigore, stabiliscono che se sei disoccupato o hai un'interruzione del bilancio familiare pari o superiore al 20 per cento rispetto al mese precedente, puoi, fino al 30 giugno 2021, chiedere all'operatore la disdetta del contratto, e non può essere applicato alcun risarcimento per il mancato rispetto del periodo di fedeltà. Devi inviare all'operatore una dichiarazione che attesti il calo del reddito familiare pari o superiore al 20 per cento rispetto al mese precedente.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.