Pandemia segnata da un aumento delle denunce

scritto Paula Martins, in Diritti dei consumatori, Notizia · 12-02-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Nel 2020, DECO, l'associazione portoghese per la protezione dei consumatori, ha registrato 396.767 reclami, il 16% in più rispetto all'anno scorso, con il settore delle telecomunicazioni che presenta il maggior numero di reclami.

Dal turismo e l'e-commerce, agli spettacoli e il tempo libero, i portoghesi hanno affrontato questioni che, fino al 2020, erano considerate occasionali, tuttavia l'impatto sociale ed economico della pandemia sulla vita dei consumatori è stato tale, che molte delle misure eccezionali, pubblicate da marzo 2020, non erano sufficienti a proteggere i loro diritti e interessi legittimi secondo DECO .

Solo per quanto riguarda il settore del turismo, DECO ha ricevuto sulla sua linea di sostegno ai consumatori turistici 6.838 richieste di aiuto. D'altra parte, i problemi con gli acquisti online, le difficoltà con il rimborso dei biglietti per spettacoli, concerti e festival, il pagamento delle rette mensili e di altri servizi negli asili nido e nelle scuole materne, e le tariffe applicate nei servizi sanitari per l'uso di dispositivi di protezione sono stati i casi più evidenziati delle 23.745 mediazioni effettuate da DECO.

Le telecomunicazioni sono state il settore più problematico per i consumatori negli ultimi 13 anni. Tuttavia, sono sorti nuovi problemi, come nel settore alimentare. Nel 2020, il settore alimentare ha visto un aumento del numero di reclami relativi a ordini in ritardo, rimborsi di importi pagati, problemi con i pagamenti e difficoltà a contattare l'assistenza clienti.

Nel settore bancario, il 2020 è stato caratterizzato da problemi legati al credito al consumo, ai crediti per la casa e alle carte di credito: pagamenti, interessi, informazioni sui contratti e commissioni. Per quanto riguarda le assicurazioni, DECO sottolinea l'aumento dei reclami dei consumatori in materia di assicurazione sanitaria, assicurazione di protezione del credito e assicurazione auto.

Inoltre, i beni di consumo, l'energia e l'acqua e i trasporti, in particolare il trasporto aereo, hanno mostrato un aumento dei reclami al team di DECO.

"In molti settori, sono stati i consumatori a pagare l'ultimo conto delle perdite. Ecco perché DECO ha chiesto un quadro più protettivo per i consumatori, in settori come i servizi pubblici essenziali, i servizi finanziari e gli alloggi. Con l'aggravarsi della crisi economica, è urgente adottare misure per proteggere i consumatori, soprattutto in questa fase che il paese sta attraversando", dice DECO in un comunicato inviato a The Portugal News.

Per saperne di più sui diritti dei consumatori, vedi pagina 17.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.