Algarve con 32 focolai attivi e scuole con il maggior numero di casi

scritto TPN/Lusa, in Algarve, COVID-19 · 30-06-2021 14:08:00 · 0 Commmenti

L'Algarve ha registrato 32 focolai attivi di Covid-19, la maggior parte con origini sul posto di lavoro, scuole e incontri sociali. La maggior parte dei casi confermati sono nelle scuole, indica un documento a cui Lusa ha avuto accesso il 29 giugno.

Secondo il documento delle autorità sanitarie regionali, ci sono stati otto focolai attivi nelle scuole, che hanno avuto 88 casi di infezione dal nuovo coronavirus SARS-CoV-2, la maggior parte dei quali nella scuola primaria del 2° e 3° ciclo Padre Cabanita, a Loulé (29 casi), e nella scuola primaria e asilo Areal Gordo 1° ciclo, a Faro (21).

Nei luoghi di lavoro, sono stati contati 10 focolai attivi, quattro dei quali in hotel, e un totale di 50 casi confermati di Covid-19 sono stati registrati fino a domenica in aziende di Albufeira, Loulé, Portimão, Lagos, Olhão e Tavira.

Feste e incontri sociali in Algarve hanno portato a cinque focolai di Covid-19, con 51 persone infettate, 10 delle quali in un incontro su Ilha da Culatra, a Faro, mentre ci sono stati anche focolai in incontri in ristoranti a Loulé, Olhão e Lagos.

Lunedì, più di 1.300 alunni di 52 classi nei cinque comuni dell'Algarve hanno sospeso le lezioni frontali e sono in isolamento, ha detto a Lusa la delegata alla salute dell'Algarve Ana Cristina Guerreiro.

La decisione di passare all'insegnamento online fino alla fine dell'anno scolastico nelle scuole del 1° e 2° ciclo nei comuni centrali dell'Algarve - Faro, Loulé, Albufeira, Olhão e São Brás de Alportel - è stata annunciata nel tardo pomeriggio di domenica a causa della "gravità della situazione" epidemiologica.

Nel contesto familiare, sono stati identificati quattro focolai, con 27 infetti, e nelle case e strutture residenziali per anziani, c'è stato un focolaio, nella casa Torre Natal a Faro, che ha contato 20 casi e un decesso - di una donna anziana di 92 anni.

Tra le squadre sportive, ci sono stati due focolai, nella squadra di hockey del Boliqueime (due casi) e in una squadra di basket di Olhão (cinque).

Negli asili, è stato identificato un solo focolaio, con due casi, in un asilo di Monte Gordo (Vila Real de Santo António). I 32 focolai avevano causato, fino a domenica, un decesso e due ricoveri.

La regione dell'Algarve ha il più alto indice di trasmissibilità (Rt) del virus SARS-CoV-2 nel paese, con 1,3, secondo i dati rilasciati dall'Istituto Nazionale della Salute Doutor Ricardo Jorge (INSA) venerdì.

A livello nazionale, dal 14 al 20 giugno, l'Rt è diminuito da 1,20 a 1,1, cosa che è stata osservata anche a Lisbona e nella Valle del Tago, ma in Algarve c'è stato un "forte aumento" dell'indice di trasmissibilità, che è passato da 1,07 del 27 maggio a 1,4 del 14 giugno (0,33 in 19 giorni).



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.