La petizione afferma: "È chiaro dalle conversazioni con i colleghi espatriati, dalle chat sui vari forum di espatriati e dai gruppi di Facebook che molti attualmente viaggiano in auto/traghetto sulla rotta Portsmouth/Plymouth verso Santander/Bilbao. All'arrivo le autorità spagnole sembrano essere una legge a sé stante, non interessate a nessun tipo di servizio al cliente. Data la scelta, la gente preferirebbe il traghetto solo per continuare verso il Portogallo e non dover guidare attraverso la Spagna.

"Per favore, Brittany Ferries, ascoltate le esigenze dei vostri clienti, fornite un servizio diretto. Nessuna preferenza su dove, da qualsiasi punto della costa meridionale del Regno Unito a qualsiasi punto del Portogallo. Rimuovete l'obbligo di transito in Spagna. Fate un sondaggio sui vostri attuali passeggeri, scoprite la loro destinazione finale".

Il residente dell'Algarve Scott Reid, che ha creato la petizione, ha detto a The Portugal News: "Abbiamo iniziato a parlare di una rotta diretta tra il Regno Unito e il Portogallo in traghetto quando Brittany Ferries ha annunciato che lo stava considerando quando il Portogallo era sulla lista verde mentre la Spagna non lo era.Parlando con amici che usavano spesso un servizio di traghetti per venire in Portogallo attraverso la Spagna, abbiamo pensato che molte persone lo usano per venire in Portogallo e abbiamo iniziato a chiederci quante persone sul traghetto non andavano affatto in Spagna ma avevano invece il Portogallo come destinazione finale".

Con i cambiamenti nelle restrizioni di viaggio, Scott ha spiegato che l'argomento si è poi spento, ma come moderatore del forum degli espatriati britannici ha notato che se ne parlava regolarmente: "Ho pensato che forse Brittany Ferries non si rende conto che c'è una domanda per il servizio e ho creato la petizione con l'intenzione di iniziare una rotta tra il Portogallo e il Regno Unito, ma almeno per chiedere alla compagnia di considerare di chiedere ai loro clienti qual è la loro destinazione finale, in modo che possano vedere la domanda per il Portogallo".

"Mi sono riunito con alcuni amici e ho deciso di lanciare la petizione un paio di settimane fa e finora ho condiviso la petizione sul forum e tra i gruppi di Facebook e Whatsapp, mentre gli afpop hanno anche condiviso la petizione.

"Speravo che forse 100 persone la firmassero, ma sembra essere una palla di neve e ora siamo quasi a 2.500 firme", ha detto Scott.

Scott intende ora contattare direttamente Brittany Ferries per presentare la petizione e chiedere loro di prendere in considerazione il collegamento diretto tra il Portogallo e il Regno Unito.

"Chiediamo che Brittany Ferries prenda in considerazione questa rotta nel prossimo anno o giù di lì e che almeno chieda ai suoi clienti che vanno in Spagna quale sia la loro destinazione finale".

The Portugal News ha contattato Brittany Ferries per commentare la petizione, Nigel Wonnacott, il capo delle comunicazioni esterne del gruppo ha detto: "Non abbiamo mai eseguito una rotta per il Portogallo. Era qualcosa che abbiamo considerato quando il governo ha (brevemente) spostato il Portogallo nella lista verde.

"Continuiamo a guardare tutte le opzioni. Ma la compagnia è in una posizione molto precaria al momento, portando circa il 25% del traffico quest'anno. Questa terribile cifra confonde il 40 per cento che abbiamo trasportato l'anno scorso. Quindi i vostri lettori capiranno perché dobbiamo essere ultra-cauti su ogni decisione che prendiamo.

"Capiscono perfettamente perché alcuni passeggeri vorrebbero che lo facessimo. E mai dire mai. Ma al momento non è in programma", ha concluso.

La petizione può essere trovata qui: https://www.change.org/p/brittany-ferries-restore-a-ferry-link-between-uk-and-portugal?redirect=false