In un comunicato stampa inviato a Lusa, il coordinatore dell'ADACO - Associação Distrital dos Farmers di Coimbra, Ismênio Oliveira, afferma che, dei circa 9.000 ettari di mais nel Baixo Mondego, circa il 50% del raccolto è a rischio di essere perso, soprattutto tra Coimbra e Carapinheira".

L'ADACO chiede un intervento "urgente" del Ministero dell'Agricoltura per realizzare "un'indagine esaustiva della zona colpita" e per offrire "misure di sostegno agli agricoltori colpiti".

Questa situazione si verifica "a causa dell'avvicinamento di una depressione al Portogallo continentale con un'espressione in altitudine, alla quale sono associate masse d'aria tropicali, instabili e con alto contenuto di vapore acqueo".