Infatti, molti dei traumi, delle ansie e delle paure degli adulti sono seminati nell'infanzia e la bassa autostima è alla base di molte di queste paure e ansie. In questo modo, lo yoga ha introdotto nuovi strumenti per insegnare ai bambini come affrontare lo stress e diventare adulti più felici.

In questo senso, è attraverso programmi di yoga nel comfort delle case dei bambini che Tânia Costa, insegnante di Kids Yoga, vuole aiutare questi bambini ad affrontare meglio le sfide quotidiane e migliorare la loro autostima.

Quando un bambino o un adolescente inizia a mostrare segni di insicurezza, "i genitori spesso pensano che questo passerà presto, ma se non si fa nulla, non fa che peggiorare", ha detto.

Benefici dello yoga per bambini

Lo yoga aiuta a insegnare a rispettare il proprio corpo: "A livello fisico, lo yoga rafforza i muscoli, migliora la coordinazione e l'equilibrio. Inoltre, previene i problemi di cattiva postura, che è importante al giorno d'oggi, perché tutti i bambini hanno una cattiva postura a causa dell'uso di telefoni e computer", ha detto Tânia Costa che al momento lavora con bambini tra i cinque e i 14 anni.

Per quanto riguarda i benefici per la salute mentale, "lo yoga promuove l'attenzione, la consapevolezza e la concentrazione, così come la pazienza, il rispetto e la tolleranza", ha spiegato. Tutto questo finisce per migliorare i risultati scolastici perché se un bambino è meno ansioso per il futuro e più fiducioso, sarà ulteriormente motivato a studiare.

Sostituire il tempo del gioco con lo yoga

Tânia ha sede a Portimão, in Algarve, ma durante la pandemia ha iniziato a lavorare al 100% online e ciò che all'inizio sembrava folle e spaventoso è diventato rapidamente una grande esperienza. Per questo motivo, anche con la facilità del blocco ha intenzione di continuare con il nuovo formato.

"Pensavo che le lezioni online non avrebbero funzionato, ma al contrario, ora ho più studenti e da tutte le parti. Inoltre, secondo il feedback dei genitori, i loro figli stanno andando meglio. Forse perché sono a casa, si sentono più sicuri e condividono molto di più quello che sentono a scuola e le difficoltà che incontrano", ha detto Tânia.

"A quanto pare, quella che sembra un'attività in più per i bambini esposti al computer, in realtà ha sostituito il loro tempo a giocare ai videogiochi con lo yoga e questo è stato incredibile", ha evidenziato.

Yoga per bambini contro yoga per adulti

Mentre i benefici sono simili, lo yoga per bambini non è lo stesso dello yoga per adulti, richiedendo molta più creatività da parte dell'insegnante.

"In breve, lo yoga per bambini è diverso dallo yoga per adulti. La base è la stessa, ma i bambini non devono stare seduti in silenzio sul tappetino. Tutta la classe è dinamica e fatta attraverso movimenti, canzoni e storie. Ogni gesto e respiro ha uno scopo ed è progettato per guidare il bambino in modo fluido. Il bambino rimane tranquillo, non perché deve stare tranquillo, ma perché sta giocando".

"Posso farlo"

Dal suo punto di vista, i bambini e gli adolescenti amano parlare, ma non si sentono abbastanza ascoltati. Per questo motivo, Tânia Costa ha deciso di creare un nuovo progetto - "Eu sou capaz", che in inglese significa "Posso farlo". In questo progetto combina quattro componenti in una sessione di yoga - tre dei quali legati alla pratica (meditazione, mindfulness e lo yoga stesso) e un quarto strumento costituito da un coaching che li aiuta a ottenere tecniche di rilascio emotivo, e scoprire come imparare ad affrontare gli esami, le relazioni sociali e con se stessi.

L'approccio può essere diverso tra le lezioni di gruppo e quelle individuali. Nelle lezioni di gruppo, Tânia pone domande che fanno riflettere i bambini e fanno vedere prospettive diverse. E nelle lezioni individuali, usa strumenti di coaching ancora più profondi: "Posso lavorare di più con bambini e genitori insieme. Essendo online, i genitori sono spesso lì con il bambino, o sono dall'altra parte ad ascoltare, monitorare e seguire ciò che viene fatto in classe", ha spiegato.

"I bambini tendono a fare del loro meglio. Tuttavia, l'aspettativa che i genitori pongono è a volte così esigente che i bambini si confondono. E nello yoga e nel coaching lavoreremo molto su questo, non solo con i bambini, ma anche con i genitori, perché i genitori hanno un ruolo importante nel processo. I bambini che hanno un maggiore sostegno da parte dei loro genitori hanno miglioramenti più rapidi", ha detto a The Portugal News.

Tuttavia, gestire le aspettative dei genitori a volte può essere difficile: "Vogliono risultati scolastici migliori ed è per questo che portano i loro figli a fare yoga, il che non è una falsa speranza, perché tutti questi benefici portano a un rendimento migliore. Tuttavia, i bambini sono spesso incapaci di concentrarsi a causa della paura del fallimento, dell'ansia e della pressione che i genitori trasmettono. Pertanto, è molto importante avere i genitori coinvolti nel processo", ha concluso.