Gli hotel dell'Algarve registrano un calo del 40%.

in Algarve · 09-10-2020 01:00:00 · 0 Commmenti

A settembre, l'Algarve ha registrato un tasso di occupazione alberghiera del 52,5%, inferiore del 40% rispetto allo stesso periodo del 2019, soprattutto a causa del calo del mercato britannico.

Secondo l'Associazione degli alberghi e delle imprese turistiche dell'Algarve (AHETA): "Il mercato britannico è stato quello che ha contribuito maggiormente al calo (68,2 per cento), seguito da quello irlandese e tedesco".

I dati provengono dal riepilogo mensile dell'attività del settore, uno dei più colpiti dalla pandemia di Covid-19, secondo la Lusa News Agency.

La quarantena imposta dal Regno Unito a chi si reca in Portogallo è stata ripristinata il 12 settembre, dopo un periodo di apertura di un corridoio aereo tra Regno Unito e Portogallo. Si dice che la necessità di quarantena per 14 giorni all'arrivo nel Regno Unito dal Portogallo sia stata un fattore importante nella diminuzione dei turisti provenienti dal Paese.


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.