Unione Audiovisivi a sostegno di 250 famiglie

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 05-12-2020 14:00:00 · 0 Commmenti

Questo gruppo è nato a marzo, quando gli eventi culturali sono stati paralizzati a causa della covid-19, e da allora si è ampliato, avendo attualmente quasi 20 punti di raccolta fissi per il cibo nel continente e nelle Azzorre.

Circa 250 famiglie ricevono mensilmente il sostegno dell'Unione dell'audiovisivo (UA), un gruppo informale creato nel contesto della pandemia per aiutare i lavoratori del settore culturale, ha detto a Lusa Ricardo Queluz.

Secondo Ricardo Queluz, il cibo viene distribuito mensilmente a circa 250 famiglie, di cui 110 richieste nella regione di Lisbona. "Abbiamo molte più famiglie ora a Lisbona che a luglio", ha detto. A luglio, Ricardo Queluz ha detto a Lusa che l'Unione Africana sostiene tra le 150 e le 160 persone a settimana in tutto il paese.

Le raccolte di cibo venivano fatte settimanalmente, vicino ai supermercati e in alcuni luoghi con donazioni, ma ora ci sono punti fissi - quasi venti - sparsi in tutto il paese, anche a Ponta Delgada, nelle Azzorre.

Tra i professionisti sostenuti "ci sono soci dirigenti che non hanno ancora avuto un sostegno, lavoratori autonomi che hanno un sostegno a giugno e ora non ce l'hanno, ce ne sono alcuni che ce l'hanno ora e che non ce l'hanno avuto all'inizio [della pandemia], e ce ne sono alcuni che non sono ancora riusciti ad avere nulla" dal sostegno sociale annunciato dal governo, ha detto Ricardo Queluz.

Il Sindacato dell'Audiovisivo sostiene tecnici del suono, lavoratori dello spettacolo, artisti teatrali, parrucchieri per programmi televisivi e cinematografici. "Stiamo parlando di tutto ciò che è all'interno della sfera dell'audiovisivo", il cui lavoro è stato interessato, perché è stato cancellato, sospeso o rinviato a causa di misure restrittive per contenere la pandemia.

Attualmente ci sono punti di raccolta alimentare a Évora, Aljezur, Faro, Olhão, Ponta Delgada, Coimbra, Lisbona, Queluz, Amadora, Pinhal Novo, Montijo, Almada, Feijó, Corroios, Caldas da Rainha, Peniche e Porto.

Oltre alla regolare raccolta di cibo in questi punti fissi o in spettacoli associati all'AU, sono state realizzate azioni sporadiche a sostegno dei professionisti.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.