Iniziano le vaccinazioni in Algarve

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Salute · 08-02-2021 16:56:00 · 0 Commmenti

Circa 900 persone dovrebbero essere vaccinate questa settimana contro il covid-19 in Algarve nell'ambito della nuova fase di vaccinazione iniziata l'8 febbraio a Portimão e Olhão, ha detto il presidente dell'Amministrazione regionale della sanità (ARS).

In una visita al centro sanitario di Olhão per accompagnare l'inizio della vaccinazione nella regione alle persone di 80 anni e oltre o tra 50 e 79 con gravi problemi di salute, Paulo Morgado ha detto ai giornalisti che delle 900 persone coperte dal processo questa settimana in quelle due unità, 120 saranno vaccinate l'8 febbraio.

"Ci sono 900 persone, in primo luogo, perché stiamo testando il sistema, e perché ci sono ancora pochi vaccini", ha detto il presidente di ARS / Algarve, aggiungendo che più vaccini Pfizer per gli anziani dovrebbero ora arrivare nella regione, già per la somministrazione di seconde dosi.

La regione fa parte di un progetto pilota in cui si sta testando il sistema di pianificazione e programmazione delle vaccinazioni via SMS, anche se le persone vaccinate l'8 febbraio sono state tutte contattate per telefono.

"Abbiamo chiamato i membri della famiglia durante il fine settimana, ma è andata bene, lo stavamo già facendo per l'influenza", ha detto, sottolineando che i contatti degli utenti sono in fase di aggiornamento e che l'appuntamento via SMS che sarà testato durante la settimana sarà principalmente rivolto agli utenti tra i 50 e i 79 anni.

Secondo il funzionario, questa settimana sarà possibile iniziare la vaccinazione dei vigili del fuoco dell'Algarve, con un nuovo lotto di vaccini di un'altra casa farmaceutica che, arrivando nella regione il 10 febbraio, permetterà di iniziare la vaccinazione di questi professionisti il giorno dopo.

Paulo Morgado ha aggiunto che in questa nuova tappa della fase 1 del piano nazionale di vaccinazione - che si estenderà poi a tutta la regione - sono identificate 25.000 persone, 18.000 delle quali hanno un'età compresa tra i 50 e i 79 anni con condizioni di salute preesistenti.

A quasi 92 anni, Joaquim Horta Correia, uno degli anziani vaccinati l'8 febbraio a Olhão, accompagnato da sua figlia, ha lodato la velocità del processo, dicendo che era "molto felice" di essere vaccinato contro il covid-19.

"È stato molto veloce e tutto è stato molto regolare, molto normale. Sono stato anche impressionato da questo perché vedo il contrario in televisione", ha detto ai giornalisti, mentre si preparava a lasciare il centro sanitario.

L'obiettivo è di vaccinare l'80% delle persone sopra gli 80 anni entro marzo.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.