Insurrezione, impeachment e infamia

scritto Bruce Joffe, in Mondo, USA/Canada, Parere · 15-02-2021 09:47:00 · 0 Commmenti

Mitch McConnell non può avere entrambe le cose.

Da un lato, McConnell e il GOP di Trump sono d'accordo con i responsabili dell'impeachment della Camera sui dettagli dell'ex presidente che pianifica e incita un'insurrezione mortale contro il governo degli Stati Uniti, il Campidoglio e le persone che vi lavorano:

"Non c'è dubbio", ha detto McConnell, "che il presidente Trump è praticamente e moralmente responsabile di aver provocato gli eventi del giorno", che hanno lasciato cinque persone morte, agenti della polizia del Campidoglio feriti e parti dell'edificio danneggiate. "Le persone che hanno preso d'assalto questo edificio credevano di agire secondo i desideri e le istruzioni del loro presidente".

Ma, quando è arrivato il momento di sostenere le sue parole con i fatti, il leader della minoranza al Senato, insieme a 42 dei suoi compagni d'armi, ha votato "Non colpevole!

Perché?

Presumibilmente, a causa di un tecnicismo ...

McConnell ha sostenuto che la Costituzione non permetteva ma la "rimozione" di un presidente (seduto) in un processo di impeachment. Inoltre, ha sostenuto che se la Camera dei Rappresentanti avesse consegnato il suo articolo di impeachment al Senato prima, avrebbe potuto considerare il caso in modo diverso, perché sarebbe stato contro un presidente allora in carica.

Bella copertura, eh?

Il problema è che, all'inizio delle sue deliberazioni, il Senato ha votato che -- nonostante una parola (e un principio) ambiguo a lungo e vigorosamente dibattuto -- nulla nella Costituzione degli Stati Uniti precludeva o proibiva che il processo continuasse.

Ironicamente, questo Senato (e quelli futuri) si trovano ora in una posizione in cui violano le regole che loro stessi hanno stabilito.

Inoltre, McConnell era la ragione per cui la Camera non poteva legalmente e doverosamente consegnare il suo articolo di impeachment al Senato ... perché aveva convenientemente fornito copertura ai servi del GOP di Trump aggiornando il Senato fino al 20 gennaio. In altre parole, a causa di McConnell, nessuno era lì per accettare costituzionalmente i documenti di impeachment.

Un bel caso di doppi standard e di parlare da entrambe le parti della bocca.

La politica al suo apice!

Per quanto riguarda Trump, tuttavia, McConnell ha ricordato che la fine di questo processo di impeachment annuncia l'inizio dei potenziali problemi dell'ex presidente:

"Abbiamo un sistema di giustizia penale in questo paese. Abbiamo un contenzioso civile. E gli ex presidenti non sono immuni dall'essere ritenuti responsabili da entrambi".

Quindi, teoricamente, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, gli stati, gli individui e le altre entità che hanno sofferto a causa delle parole e delle azioni (o della loro mancanza) di Donald Trump possono presentare accuse penali e civili contro di lui ora che è un privato cittadino.

Anche altri chiederanno una punizione e una restituzione per il danno causato dalle bugie e dagli inganni, dalle minacce e dai ricatti, dagli imbrogli e dai furti di Donald John Trump: "Mafie" diverse da quella che ha preso d'assalto il Campidoglio degli Stati Uniti a cui Trump deve, banche e prestatori di denaro che cercano la loro vendetta, governi - locali e internazionali - negati e danneggiati dal 45° presidente degli Stati Uniti.

In definitiva, c'è un'autorità superiore a cui Trump deve anche rispondere.

Il pastore di chiesa in pensione e professore universitario Bruce Joffe si è trasferito in Portogallo nel marzo 2017 ... due mesi dopo l'inaugurazione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti.

(Rev.) Bruce H. Joffe, Ph.D.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.