Come può Bitcoin agire come copertura contro l'inflazione?

scritto Advertiser, in Business · 26-02-2021 10:06:00 · 0 Commmenti

Con il mercato di Bitcoin che si avvicina alla soglia dei mille miliardi, ci si chiede se la criptovaluta possa essere la copertura definitiva contro l'inflazione. Bitcoin ha avuto un'impennata, aggiungendo oltre 600 miliardi di dollari al suo market cap nel corso dell'ultimo anno grazie all'aumento dell'adozione da parte degli investitori istituzionali e anche delle aziende più importanti.

In un momento in cui la maggior parte delle economie, dei beni e delle valute fiat hanno sofferto a causa dell'insorgere del coronavirus, Bitcoin e altre cripto-asset sono rimasti relativamente in salute. Hanno anche visto un aumento dell'adozione, dato che la gente ha visto più valore in questi beni. Ora la domanda è se Bitcoin può servire come copertura perfetta contro l'inflazione?

Il Bitcoin può essere la copertura perfetta?

Molti sembrano essere d'accordo con questo concetto. In un recente rapporto della piattaforma di trading P2P LocalBitcoins, il maggior numero di hodler sulla piattaforma proviene dallo Zimbabwe, dove i cittadini mettono i soldi su Bitcoin per proteggersi dall'inflazione. Non è solo nella nazione africana dove la gente guarda alle criptovalute per combattere l'inflazione crescente. Anche i cittadini venezuelani hanno adottato Bitcoin per combattere l'iperinflazione.

Un recente sondaggio ha mostrato che molti cittadini della nazione latino-americana stavano attivamente cercando come investire in Bitcoin mentre l'appetito per i crypto asset cresce. Cercano di evitare che i loro soldi perdano valore.

Come asset, Bitcoin ha i suoi punti di forza. Offre ai possessori il potenziale per far crescere il valore del loro investimento. L'unico problema con il Bitcoin è l'alta volatilità dei prezzi, che mette in dubbio la sua capacità di mantenere il valore. Incredibilmente questo non è un male in quanto offre agli utenti una possibilità di profitto. Ci sono molte piattaforme che aiutano gli individui a trarre profitto da questa volatilità.

Una di queste piattaforme è PrimeXBT, dove i trader possono speculare sui rapidi movimenti di prezzo del BTC e ottenere profitti scambiando i derivati associati all'asset. Questo significa che non è necessario possedere l'asset vero e proprio. Inoltre, i commercianti ottengono un aumento di capitale in cui una piccola quantità permette all'individuo di ottenere una maggiore esposizione all'interno di un mercato specifico, moltiplicando così i loro rendimenti enormemente.

Nel corso dell'ultimo anno, il numero di individui che si uniscono a piattaforme come PrimeXBT è cresciuto in quanto offrono un modo rapido per trarre profitto dal mercato rosso e caldo del Bitcoin senza avere a che fare con l'asset reale, che può essere complicato per le persone meno esperte di criptovalute.

E la maggior parte di questi individui provengono da paesi con alti tassi di inflazione con economie povere, e meno posti di lavoro per i cittadini.

Non solo Bitcoin li sta aiutando a proteggersi dall'inflazione, ma sta anche offrendo loro la possibilità di guadagnarsi da vivere commerciando l'asset reale o gli strumenti finanziari legati alla moneta.

Gli esperti sembrano essere d'accordo

Anche gli esperti sembrano essere d'accordo che Bitcoin può essere la perfetta copertura contro l'inflazione. Secondo Cathie Wood, il CEO di ARK Invest, "Credo che non ci sia migliore copertura contro l'inflazione del Bitcoin. Come sappiamo, l'oro si è mosso, anche se ora sta ritardando Bitcoin abbastanza drammaticamente, quindi c'è probabilmente qualche spostamento di quota, ma credo che entrambi faranno bene nel tempo".

Wood continua ad aggiungere che si aspetta che l'adozione di BTC tra gli investitori istituzionali e le grandi aziende aumenti: "Penso che sentiremo parlare di più aziende che mettono questa copertura nel loro bilancio, in particolare le aziende tecnologiche che capiscono la tecnologia e sono a loro agio con essa".

E aveva ragione. Una settimana dopo questa dichiarazione, Tesla ha rivelato di aver investito 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin. L'azienda ha detto che voleva massimizzare il rendimento delle sue riserve di denaro. Ora ci sono voci che aziende come Apple potrebbero seguire l'esempio. E se questo accade, allora aspettatevi che la quota di mercato di Bitcoin si avvicini a quella dell'oro.

Crescita continua

Dall'inizio dell'anno, non solo il Bitcoin ha superato il suo prezzo massimo passato di 20.000 dollari, ma è riuscito a raddoppiarlo. In meno di tre anni dall'ultimo picco, Bitcoin sta cercando di superare la soglia dei 60.000 dollari. Se vi state chiedendo cosa ha stimolato questo tipo di crescita, ascoltate ciò che Wood ha da dire: "Di solito quando c'è un movimento parabolico come quello di cui ha goduto Bitcoin nel 2017, di solito ci vuole una generazione per quel bene o quel titolo per tornare a quel picco. Penso che parte di questo o il follow-through potrebbe essere stato innescato da una nuova spinta del rendimento delle obbligazioni, facendo ciò che molte persone non si aspettavano che facesse".

Ora il cielo è il limite per Bitcoin. Finora, sta spuntando tutte le caselle giuste come copertura contro l'inflazione, anche se si deve riconoscere che la sua volatilità rimane una preoccupazione, almeno per i commercianti a lungo termine. Ma per i commercianti a breve termine, la volatilità è eccellente in quanto offre opportunità di guadagno.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.