Una nuova tecnologia satellitare identifica le barche che pescano illegalmente

scritto TPN/Lusa, in Tech, Americhe · 20-03-2021 12:00:00 · 0 Commmenti

Secondo il Good News Network, il Canada ha lanciato un nuovo programma di rilevamento delle navi oscure che "utilizza una tecnologia all'avanguardia per trovare le navi da pesca illegali che tentano di nascondersi in piena vista rubando il pesce dalle acque di tutto il mondo".

L'articolo spiega che queste barche spengono i loro trasmettitori di posizione per evitare di essere individuate e per impegnarsi in una pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata, una pratica chiamata IUU.

Si stima che l'IUU rappresenti circa il 30% di tutta l'attività di pesca nel mondo, rappresentando fino a 26 milioni di tonnellate di pesce catturato ogni anno e costando all'economia globale più di 23 miliardi di dollari all'anno. Questo ha un impatto negativo sulle popolazioni rurali costiere e contribuisce al declino degli stock di pesce e alla distruzione dell'habitat marino.

La stessa fonte continua dicendo che "ora, la Fisheries and Oceans Canada del governo, in collaborazione con il Dipartimento della Difesa Nazionale e MDA (il più grande produttore di tecnologia spaziale del Canada che possiede RADARSAT-2), ha lanciato un nuovo programma che ha già portato a multe significative di cinque navi straniere".

Il programma da 7 milioni di dollari usa la tecnologia satellitare per localizzare e seguire le navi, i cui dispositivi di trasmissione della posizione sono stati spenti, nelle Bahamas e in Costa Rica.

Il Good News Network chiarisce che il programma fornisce dati satellitari all'avanguardia e analisi della MDAalle piccole nazioni insulari e agli stati costieri di tutto il mondo dove la pesca IUU ha un forte impatto sulle economie locali e sulla salute degli stock ittici.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.