Migranti in attesa di deportazione

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Algarve, Mondo · 02-04-2021 14:18:00 · 0 Commmenti

I tre migranti arrestati dalla polizia di Vila Real de Santo António il 29 marzo aspetteranno l'espulsione dal territorio nazionale nel Centro di Installazione Temporanea (CIT) dell'aeroporto di Faro, per decisione del tribunale, ha detto una fonte della polizia.

I tre uomini sono stati presentati il 30 marzo al tribunale di Vila Real de Santo António, che ha ordinato il loro ingresso in quelle strutture del Servizio Stranieri e Frontiere (SEF), "mentre si prepara il processo di espulsione dal territorio nazionale", ha detto all'agenzia di stampa Lusa una fonte del comando del distretto di Faro della PSP.

Il gruppo è stato arrestato il 29 marzo dalla PSP in questa città del distretto di Faro, dopo che la polizia marittima ha trovato una barca pneumatica abbandonata sulla spiaggia di Santo António, nel comune di Algarve, e ha dato l'allarme alle altre autorità, ha detto il capitano del porto di Vila Real de Santo António, Rui Vasconcelos Duarte.

I detenuti sono stati trasportati verso le 15 al tribunale di Vila Real de Santo António, dove sono stati interrogati per circa due ore.

Alle 17.30, scortati da diversi agenti di polizia, i tre uomini sono stati portati su due furgoni della polizia, che poi sono partiti per il CIT di Faro, ha riferito Lusa sul posto.

Il gruppo che è sbarcato sulla spiaggia di Vila Real de Santo António potrebbe avere 16 persone, anche se solo i tre che sono stati sentiti in tribunale sono stati intercettati e già arrestati dalle autorità.

In dichiarazioni a Lusa, il sottointendente Hugo Marado ha detto che ci sono indicazioni che "è un gruppo più grande", con l'ipotesi che ci sono 16 persone, presumibilmente dal Marocco, il che "non significa che sono arrivati nella stessa barca".

Secondo Hugo Marado, sono stati i tre detenuti ad informarlo che il gruppo era composto da 16 persone, il che ha portato le autorità di polizia ad aumentare lo stato di allerta, in particolare nell'Algarve di Sotavento (est).

Se è confermato che si tratta di immigrazione clandestina dal Nord Africa, questo è stato il settimo sbarco sulla costa dell'Algarve dalla fine del 2019.

L'ultimo aveva avuto luogo il 15 settembre 2020, quando le autorità hanno intercettato il gruppo di migranti sbarcati illegalmente sull'isola di Deserta a Faro e poi fuggiti.

Tra dicembre 2019 e settembre 2020, 97 migranti in sei barche sono sbarcati in Algarve, tutti senza documenti e presumibilmente provenienti dallo stesso punto, la città di El Jadida in Marocco, situata sulla costa atlantica del paese, a 700 chilometri dall'Algarve.

Alcuni di questi migranti hanno cercato di chiedere asilo, ma sono stati negati, alcuni sono in un luogo incerto e la maggior parte è stata condannata ad essere espulsa dal paese, in attesa dell'attuazione della decisione del tribunale nelle prigioni e in altri luoghi, dove sono sotto la custodia delle autorità.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.