Diritti di voto dei non residenti nel Regno Unito

scritto Advertiser, in Business, Finanza personale · 30-04-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

La settimana scorsa il cancelliere del Regno Unito, Rishi Sunak, ha annunciato che i cittadini britannici che non sono residenti nel Regno Unito e vivono all'estero possono qualificarsi per votare su una "base indefinita" in qualsiasi elezione del Regno Unito in futuro.

A prima vista, questa è una buona notizia per gli espatriati britannici che hanno fatto una lunga campagna contro una legge del 2002, che afferma che solo i non residenti che hanno vissuto all'estero per meno di 15 anni possono votare in queste elezioni.
Comprensibilmente, le frustrazioni intorno a questo sono state alimentate ancora di più durante il referendum del 2016, quando gli espatriati di lunga data non avevano diritto di voto in quello che sarebbe diventato uno dei più importanti cambiamenti politici di una generazione e un'elezione che avrebbe senza dubbio avuto ripercussioni sul loro futuro all'estero.

In superficie, questa è una notizia incoraggiante per molti espatriati del Regno Unito, tuttavia questo cambiamento alla legge porta con sé una considerevole responsabilità fiscale; con particolare preoccupazione per le implicazioni della tassa di successione e ciò che questo significa per gli espatriati che possono essere emigrati per ridurre tali obblighi finanziari.

Una conseguenza apparentemente naturale e mitigante in questa circostanza per qualcuno che corrisponde a questo profilo, è quella di cambiare il loro luogo di domicilio e tagliare qualsiasi legame con il Regno Unito per evitare le implicazioni fiscali che accompagnano il diritto di voto.
Questa decisione dovrebbe essere considerata molto attentamente. Molti credono che non torneranno mai più nel Regno Unito una volta che avranno stabilito dei legami e, cosa più importante, la residenza, in un nuovo paese. Di conseguenza, le associazioni con il Regno Unito cominciano a erodersi e a indebolirsi.

Nonostante una mentalità onnipresente tra gli espatriati che le loro nuove posizioni saranno permanenti, i consulenti finanziari lavorano a stretto contatto con i clienti in ogni fase della vita e troppo spesso, questi clienti espatriati tornano a casa nel Regno Unito più tardi nella vita, nonostante ogni iniziativa di rimanere all'estero; risoluzioni che a volte sono impostate decenni prima.

Ci possono essere molti catalizzatori per questo cambio di intenzione, come la necessità di curare un parente malato, il trasferimento più vicino ai nipoti o l'importante attrazione dell'accesso illimitato al servizio sanitario nazionale. Allo stesso modo, la perdita di un coniuge per un espatriato può portare ad una significativa disillusione dalla vita all'estero e avviare il trasferimento di nuovo alle familiarità del Regno Unito.

Il diritto di mantenere questi diritti di voto porta con sé una considerazione fiscale complessa che richiede una profonda comprensione e competenza professionale. Tale decisione dovrebbe essere considerata nella pianificazione finanziaria a lungo termine degli espatriati.

Le ramificazioni IHT possono causare un serio impatto e gli espatriati devono analizzare la loro relazione con il Regno Unito; in effetti, bisogna essere prudenti prima di fare qualsiasi giudizio avventato per interrompere del tutto i collegamenti con il Regno Unito.

John Westwood,

Fondatore e amministratore delegato del gruppo,
Blacktower Financial Management

John ha più di trent'anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari. Prima di fondare Blacktower nel 1986, John ha lavorato con Schroder Financial Management ed è diventato uno dei loro principali consulenti con sede a Londra. È responsabile della guida del gruppo Blacktower nel mercato internazionale. Nel 2010, John ha formato Nexus Global IFA Network con l'obiettivo di fornire una rete completa di licenze, conformità e supporto ad altre organizzazioni IFA che desiderano trasferire servizi in tutta Europa e oltre. Oltre ai doveri aziendali di John come Amministratore Delegato del Gruppo Blacktower, egli continua a fornire consulenza a molti clienti di alto valore netto in Europa e nei mercati internazionali.


Blacktower ha fornito consulenza esperta e localizzata per la gestione patrimoniale in Portogallo negli ultimi 20 anni. Possiamo aiutarvi con una consulenza specializzata e indipendente per assicurare il vostro futuro finanziario. Contattateci al numero (+351) 289 355 685 o inviateci un'e-mail a info@blacktowerfm.com.

Questa comunicazione non è intesa a costituire, e non deve essere interpretata come una consulenza di investimento, raccomandazioni di investimento o ricerca di investimento. Dovresti chiedere consiglio a un consulente professionale prima di intraprendere qualsiasi attività di pianificazione finanziaria.





Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.