Portogallo e Spagna sono "l'esempio europeo" nella riapertura delle frontiere

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19, Europa · 05-05-2021 15:01:00 · 0 Commmenti

Il ministro dell'amministrazione interna considera Portogallo e Spagna "un esempio europeo nel coordinamento" delle frontiere, nell'ambito della pandemia Covid-19.

"Rispondo di tutte le responsabilità che ho come ministro del governo portoghese" e "garantisco che Portogallo e Spagna sono un esempio europeo nel coordinamento, nell'apertura e riapertura delle frontiere", ha detto Eduardo Cabrita, a Odemira, nel distretto di Beja.

Dopo una riunione di coordinamento sull'attuazione delle misure relative alla lotta contro il Covid-19 in questo comune dell'Alentejo, il ministro è stato interrogato dall'agenzia di stampa Lusa sul fatto che il Portogallo ha riaperto le frontiere terrestri con la Spagna, ma, in Spagna la vicina zona della Galizia rimane confinata.

"La Galizia è confinata" e "chi esce o entra senza giustificazione è soggetto a un'infrazione amministrativa", ha detto Fernando Nogueira.

Dopo la riunione di Odemira, dove è in vigore una recinzione sanitaria in due parrocchie decretata dal governo a causa dell'alta incidenza di Covid-19, il ministro dell'amministrazione interna ha detto di non dover commentare le misure in vigore in Spagna.

"Così come nessuno chiederà al governo spagnolo perché queste misure sono state decise per Odemira, queste e non altre, anch'io non commenterò le misure che il governo nazionale o i governi delle autonomie" in Spagna "decidono per alcune regioni" di quel paese, ha sostenuto.

Sul tema dei viaggi in Galizia soggetti a multe, Eduardo Cabrita ha insistito: Queste sono "misure spagnole".

Con sede a Valença, il GECT Rio Minho copre 26 comuni: i 10 comuni del distretto di Viana do Castelo che compongono la Comunità Intercomunale (CIM) dell'Alto Minho e i 16 comuni galiziani della provincia di Pontevedra (Spagna).

Fernando Nogueira, che è anche sindaco di Vila Nova de Cerveira, nel distretto di Viana do Castelo, ha detto di "non essere a conoscenza di alcun caso di applicazione di un illecito amministrativo", ma ha avvertito che è "necessario aspettare fino al 9", giorno in cui la Spagna deciderà su un possibile allentamento dell'isolamento.

"La riapertura delle frontiere terrestri annunciata la settimana scorsa dal primo ministro è già un progresso molto interessante, che non deve essere sottovalutato, soprattutto per i lavoratori e le imprese transfrontaliere. Questa è sempre stata la nostra lotta principale. Per quanto riguarda i movimenti rimanenti, dobbiamo aspettare fino a domenica, la data fissata dalla Spagna per annunciare la riapertura delle frontiere con il Portogallo e la Francia", ha detto il sindaco indipendente.

Il direttore del GECT Rio Minho ha anche evidenziato la "vaghezza" che la misura ha in Spagna, spiegando che "ci sono regioni autonome che dicono che con il confino interno non si può passare la frontiera e ce ne sono altre che dicono sì".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.