Detenzione preventiva per il sospettato di crimini informatici

scritto TPN/Lusa, in Notizia, Alentejo, Crimine · 10-05-2021 15:41:00 · 0 Commmenti

Il tribunale giudiziario di Estremoz (Évora) ha decretato la detenzione preventiva di uno dei 17 arrestati la settimana scorsa dalla polizia giudiziaria (PJ) per sospetto di crimine informatico.

La stessa fonte ha indicato all'agenzia Lusa che un uomo era in detenzione preventiva, la misura di coercizione più grave.

Gli altri sospetti, 10 uomini e sei donne, sono stati sottoposti a presentazioni da parte delle forze di sicurezza nella loro zona di residenza, secondo una fonte della polizia giudiziaria.

Le 17 persone arrestate mercoledì, in seguito all'operazione "Bad Way", cioè per frode attraverso il sistema di pagamento MBWay, erano presenti al Tribunale di Estremoz, giovedì e venerdì, per il primo interrogatorio giudiziario.

La Polizia Giudiziaria ha detto in un comunicato di mercoledì che ha arrestato 17 persone quel giorno con il sospetto di aver commesso centinaia di truffe informatiche aggravate, frodi informatiche e accessi illegittimi, in un'operazione di lotta contro la criminalità informatica realizzata nel distretto di Estremoz, nel distretto di Évora, e in altre località del paese.

Una fonte del PJ ha detto a Lusa che nell'ambito dell'operazione, perquisizioni domiciliari e arresti hanno avuto luogo a Estremoz, Évora, Elvas, Benavente e Vialonga.

Secondo la stessa fonte, durante l'operazione sono stati sequestrati apparecchi elettronici, vari documenti utili per l'inchiesta, oro e un'arma da fuoco.

Nella dichiarazione, il PJ ha detto che l'indagine è iniziata alcuni mesi fa, sulla base di diversi casi di frode commessi in modo organizzato, utilizzando l'applicazione MBWay.



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.