Durante un normale pattugliamento, un agente della GNR ha notato diversi palloncini di gomma sparsi sul pavimento accanto a un locale notturno della città. Le indagini della polizia sono state immediatamente avviate per accertare l'origine dei palloncini, in quanto associati all'uso illecito di protossido di azoto. A seguito dell'azione, il locale è stato ispezionato e all'interno è stata individuata una bottiglia di protossido di azoto che sarebbe stata utilizzata per l'inalazione dagli utenti del locale.

È stato identificato un uomo, è stato predisposto un provvedimento amministrativo e la bombola di gas è stata sequestrata.

La Guardia Nazionale Repubblicana ricorda che il protossido di azoto è un farmaco soggetto a prescrizione medica e destinato all'uso terapeutico negli ospedali.