In tempi terribili, incontriamo persone dal cuore grande. Questo è il caso di Marcos Castillo, che è andato in Polonia per aiutare i rifugiati e ora sta portando una famiglia in Algarve, dove vive. Inoltre, Marcos ha ospitato più di 150 rifugiati in un hotel in Polonia per il quale paga 5.000 euro al giorno.

Marcos, che ha partecipato a Good Morning Britain, ha raccontato a The Portugal News cosa lo ha spinto ad agire: "Stavo guardando il telegiornale come tutti gli altri e mi stavo arrabbiando e ho iniziato ad ammirare Zelensky per le sue qualità di leader. Comunque, ho deciso di andare lì, non avevo nessun piano. Ho preso 10.000 euro con me e ho deciso di andare al confine e cercare di aiutare alcune famiglie".

Tuttavia, quando è arrivato lì, la scena era ancora peggiore di quanto potesse aspettarsi: "La televisione non rende giustizia. C'erano migliaia di famiglie sedute nelle loro coperte e in attesa di un posto dove andare, in fila e in fila per il cibo - senza lamentarsi. Sono donne e bambini senza cibo, senza vestiti e bambini malati con l'ipotermia. Se sei lì, ti si spezza il cuore, non puoi dire di no", ha detto.

"La gente ha bisogno di soldi".

Dopo aver visto tutto questo incubo, Marcos ha finito per mettere 150 rifugiati in hotel, pagando le loro stanze e il loro cibo. Tutto questo gli costa 5.000 euro al giorno: "La gente manda coperte e acqua, ma loro hanno negozi in Polonia, non hanno bisogno di coperte. La gente ha bisogno di soldi. Sono persone come te e me, e stare in una struttura come Bombeiros non dà loro dignità. Un mese fa, queste persone erano al lavoro, portavano i figli a scuola, vivevano la loro vita normale".

Ora Marcos Castillo è tornato in Portogallo, dove vive e possiede un'azienda automobilistica ad Almancil, la Platinum Auto, ma ha portato una famiglia di quattro persone dagli otto anni ai 61, che resterà con lui. "Darò loro un buon posto dove vivere e mi assicurerò che comunichino con le loro famiglie, ma non posso salvare tutti", si è lamentato.

"Non sono un ragazzo ricco e ho speso più di 100.000 euro di soldi miei finora. Ora lavorerò per altre due settimane perché ho abbandonato la mia attività, ma dopo queste due settimane tornerò in Polonia per finire il mio lavoro e trovare una casa alle famiglie. Ci sono persone di cui devo prendermi cura".