Lisbona è al terzo posto nella Expat City Ranking
L'Expat City Ranking per il 2020 ha classificato Lisbona al terzo posto su un totale di 66 città.
L'Expat City Ranking si basa sull'annuale Expats Insider Survey di InterNations. Le prime dieci città sono state le seguenti: Valencia, Alicante, Lisbona, Panama City, Singapore, Malaga, Buenos Aires, Kuala Lumpur, Madrid e Abu Dhabi.
L'ampia indagine ha raccolto le opinioni di circa 15.000 espatriati, in rappresentanza di 173 nazionalità, per un totale di 181 paesi o territori che sono stati analizzati in dettaglio dai dati raccolti dagli espatriati su vari aspetti della loro vita. Gli intervistati hanno dovuto inoltre esprimere le loro opinioni sulla città in cui vivevano attualmente e hanno avuto circa 25 diverse misure di vita urbana all'estero per fornire informazioni e fornire una classifica da uno a sette.
InterNations è considerata la più grande comunità di espatriati del mondo con circa quattro milioni di membri e la capitale portoghese è nella top 10 per tre dei cinque indici dell'indagine: stabilirsi (3a), qualità della vita urbana (4a) e costo della vita locale (6a). Per quanto riguarda l'indice di reinsediamento, in cui si colloca al terzo posto, l'82% degli espatriati si sente a proprio agio in città contro il 64% a livello globale. Gli espatriati ritengono che la loro qualità di vita sia alta, essendo al 4° posto, perché il 79% è soddisfatto della propria vita sociale, contro il 59% a livello globale, e questo evidenzia quanto gli espatriati si divertano a vivere a Lisbona. Inoltre, Lisbona si è classificata al 5° posto nella sottocategoria Tempo libero e Clima, con l'89% soddisfatto delle opzioni per il tempo libero della capitale. La sottocategoria climatica e meteorologica si è classificata al primo posto, dove il 96% degli espatriati è soddisfatto del clima e del clima della città. Inoltre, quasi tutti gli espatriati di Lisbona, un massiccio 99 per cento, ritengono che la loro sicurezza personale non sia seconda a nessuno contro l'82 per cento a livello globale.
In termini di ciò che la città ha classificato più basso era il costo della vita locale, per cui Lisbona è arrivata sesta ed ha mostrato come gli espatriati siano insoddisfatti dello stato dell'economia locale, d'altra parte sono contenti del loro lavoro e dell'equilibrio della vita, dando una reazione leggermente mista. Lisbona si è classificata al 27° posto nella sottocategoria della finanza e dell'edilizia abitativa, in quanto il 19% è insoddisfatto dell'economia locale e tre espatriati su otto hanno difficoltà a trovare un alloggio (37%), analogamente la stessa percentuale è insoddisfatta delle opportunità di carriera che la città ha da offrire.