Eutanasia: a un passo dalla legalizzazione

scritto Paula Martins, in Notizia, Salute · 05-02-2021 01:00:00 · 0 Commmenti

Anche se l'eutanasia è stata approvata in parlamento, non è ancora legale, e il prossimo passo verso la legalizzazione sarà la firma del presidente della Repubblica.

Se il presidente promulgherà la legge, il Portogallo sarà il quarto paese in Europa a legalizzare l'eutanasia, ma un'associazione medica ha detto che non è il momento migliore per discutere di questo tema molto emotivo.

Il progetto di legge, approvato dal parlamento, prevede che la morte medicalmente assistita possa essere richiesta da un cittadino o residente nazionale "di età superiore ai 18 anni, che abbia manifestato la propria volontà in tempi reiterati, in modo informato, libero e consapevole, in una situazione di sofferenza intollerabile, con lesioni definitive di estrema gravità secondo il consenso scientifico o malattia incurabile e mortale".

Il paziente potrà sempre cambiare la sua decisione e fermare il processo e, se per qualsiasi motivo, perde coscienza, l'eutanasia sarà automaticamente sospesa.

Il processo coinvolge molti specialisti: un comitato di verifica e valutazione per assicurare il rispetto della legge; un medico scelto dal paziente, uno specialista della malattia del paziente e uno psichiatra per assicurarsi se il paziente è in grado di prendere decisioni. Ricordate che nessun medico può essere obbligato a partecipare all'eutanasia - possono sempre invocare la loro obiezione di coscienza.

Finora in Portogallo, la morte assistita non è classificata come un crimine con quel nome, ma la sua pratica può essere punita da tre articoli del codice penale: omicidio privilegiato, omicidio su richiesta della vittima, e reato di incitamento o aiuto al suicidio. La pena massima può arrivare a cinque anni di prigione.

Tuttavia, ci sono alcuni gruppi che sono contrari a questa legalizzazione e hanno già fatto conoscere le loro obiezioni, tra cui i sacerdoti cattolici della Conferenza Episcopale Portoghese: "Non possiamo accettare che la morte causata sia una risposta alla malattia e alla sofferenza. Accettare questo è rinunciare a lottare e ad alleviare la sofferenza e trasmette l'idea sbagliata che una vita segnata dalla malattia e dalla sofferenza non merita protezione e diventa un peso per se stessi, per chi li circonda, per i servizi sanitari e per la società intera", hanno detto i vescovi portoghesi in un comunicato.

L'eutanasia dipende dalla decisione del presidente
Ora, spetta al presidente rieletto dare l'ultima parola sulla legge. Marcelo Rebelo de Sousa è una persona cattolica e le sue convinzioni personali potrebbero essere contrarie all'approvazione di questa nuova norma. Deve ancora annunciare la sua decisione.

Il presidente della Repubblica portoghese ha il potere di veto e di promulgazione dopo l'approvazione del parlamento. Questo significa che può ancora esercitare il suo potere di veto per fermare la legalizzazione dell'eutanasia.

Questo può avvenire in due modi possibili. Il presidente può esercitare il suo veto politico, che deve essere giustificato e la legge ritorna al parlamento. In questo caso il parlamento può approvare di nuovo la legge ed essa entrerà in vigore, indipendentemente dal parere del presidente. Può anche applicare il suo veto legale, questo significa che ha un sospetto di atti incostituzionali e in questo caso la corte costituzionale indagherà sulla conformità di questa norma con la Legge Fondamentale portoghese, cioè in relazione all'articolo 24º che dice che la Vita Umana è inviolabile.

Dove è legale l'eutanasia?
Oltre al Portogallo, l'eutanasia è già stata legalizzata, con alcune differenze giuridiche, in Olanda, Belgio e Lussemburgo. In Spagna una legge è stata approvata nel dicembre 2020, ma si attende il voto del Senato, che potrebbe avvenire nel primo trimestre del 2021.

In Svizzera, la pratica dell'eutanasia (morte assistita da operatori sanitari) è vietata, ma dal 1940 la legge permette il suicidio assistito. La differenza è che nel suicidio assistito è il paziente che si dà la medicina letale.

In Canada e in cinque stati degli Stati Uniti - Oregon, Vermont, California, Washington e Montana - l'eutanasia è anche depenalizzata. Lo stesso vale anche in due paesi sudamericani: Uruguay e Colombia.

In Australia questa pratica è consentita nello Stato di Victoria e nell'ottobre 2020 la Nuova Zelanda ha votato, con un referendum, a favore della depenalizzazione.

"Un momento inopportuno per decidere sull'Eutanasia"
Secondo Carlos Diogo Cortes, presidente del Consiglio Regionale del Centro dell'Ordine dei Medici molte persone confondono concetti come disanasia, ortotanasia ed eutanasia: "Dal nostro punto di vista c'è una mancanza di informazione per l'opinione pubblica e per chi decide, (Assemblea della Repubblica), perché ci sono aspetti tecnici legati all'eutanasia" che la gente fraintende, ha detto.

"Molte persone pensano che l'eutanasia sia lasciar morire una persona quando è in uno stato in cui non ha la capacità di mantenere la vita, e ci sono professionisti che mantengono le persone in vita oltre quello che sarebbe corretto, costringendo queste persone a vivere sulla base di processi tecnici, ma questa non è eutanasia", ha spiegato Carlos Diogo Cortes, notando che mantenere una persona in vita utilizzando processi tecnici (Dysthanasia) non è consentito in Portogallo.

Inoltre, l'associazione medica ritiene che il momento dell'approvazione non era quello giusto: "Al momento tutte le opinioni sono concentrate su un problema di salute pubblica che è Covid-19 e combattere la pandemia. Quindi, è un momento assolutamente inopportuno per l'Assemblea della Repubblica decidere su una questione che divide così tante opinioni senza l'opportunità di un dibattito serio".

Nonostante non sia d'accordo con i tempi, l'Associazione Medica non si esprime con una sola voce in una posizione sull'eutanasia: "Ci sono professionisti che sono d'accordo e ce ne sono altri che sono contro l'eutanasia", ha detto Carlos Diogo Cortes a The Portugal News.




Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.