Confine con la Spagna chiuso fino al 16 marzo

scritto TPN/Lusa, in Notizia, COVID-19 · 26-02-2021 13:17:00 · 0 Commmenti

La chiusura della frontiera tra Portogallo e Spagna rimarrà in vigore fino al 16 marzo a causa della pandemia e sono stati aggiunti altri due punti di passaggio autorizzati a Ponte da Barca e Vinhais.

Secondo un comunicato emesso il 26 febbraio dal Ministero dell'Amministrazione Interna (MAI), la decisione di aprire altri due Punti di Passaggio Autorizzato (PPA) è stata presa dopo le riunioni con i sindaci dei comuni delle zone di confine.

Così, la circolazione tra il Portogallo e la Spagna rimarrà limitata alle frontiere terrestri e fluviali fino al 16 marzo, con 18 PPA in funzione dal 2 marzo, in modo permanente o in orari prestabiliti.

La circolazione tra Portogallo e Spagna - e solo all'APP - rimane limitata al trasporto internazionale di merci, ai lavoratori transfrontalieri e stagionali debitamente documentati, e ai servizi di emergenza e di salvataggio", ha detto il comunicato.

Durante il nuovo periodo dello stato d'emergenza, il traffico ferroviario transfrontaliero rimane sospeso, tranne il trasporto di merci, così come il trasporto fluviale tra Portogallo e Spagna.

Tuttavia, le limitazioni non impediscono l'ingresso in Portogallo di cittadini e titolari di permessi di soggiorno in Portogallo, così come l'uscita di cittadini residenti in altri paesi, afferma il MAI.

Ci sono sette PPA che funzionano 24 ore al giorno per tutta la settimana: Valença, Vila Verde da Raia, Quintanilha, Vilar Formoso, Caia, Vila Verde de Ficalho e Castro Marim.

Il PPA di Marvão opera nei giorni feriali dalle 6 alle 20 e i punti di attraversamento autorizzati di Monção, Melgaço, Montalegre, Ponte da Barca e Marvão operano nei giorni feriali dalle 6 alle 9 e dalle 17 alle 20.

Ci sono anche altri quattro punti di attraversamento autorizzati che operano nei giorni feriali dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19, Miranda do Douro, Termas de Monfortinho, Mourão e Barrancos, mentre il PPA di Rio de Onor è aperto il mercoledì e il sabato dalle 10 alle 12.

Il governo ha annunciato, il 26 febbraio, un nuovo periodo di stato di emergenza, in vigore tra il 2 e il 16 marzo, dopo che il presidente della Repubblica, in una dichiarazione al paese, ha sconsigliato di terminare il blocco prima di Pasqua, per "prudenza" e "sicurezza".



Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo
Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.