Cose del genere non dovrebbero accadere in un paese moderno e sviluppato come gli Stati Uniti d'America.

Altri, consapevoli che il Texas ha tagliato ogni angolo nei servizi pubblici che è possibile tagliare, non sono stati sorpresi dal mini-disastro di cinque giorni che ha colpito il secondo stato più grande del paese (30 milioni di persone). Un blogger ha scritto filosoficamente: "Di tanto in tanto, in Texas succederà qualcosa per ricordare alla gente che vive qui che viviamo in uno stato fallito".

Una temperatura invernale di 25°C più fredda del solito per il periodo dell'anno è rara, ma questa non è la prima volta che nevica in Texas. L'elettricità è mancata, innescando una cascata di altri disastri, principalmente a causa di un rifiuto di lunga data di collegare la rete elettrica statale con le due principali reti nazionali. (Questo è stato fatto per evitare la supervisione federale su prezzi e standard).

Anche altri popoli hanno colpi di freddo. La Germania, la Russia, il Canada, persino la Cina settentrionale fanno molto più freddo del Texas, ma non finiscono per congelare al buio perché sono preparati. Anche il Texas avrebbe potuto essere preparato, ma qualcuno al potere avrebbe dovuto leggere le riviste scientifiche. Dato che quasi tutti sono stati eletti con donazioni di produttori di combustibili fossili, questo non è mai stato molto probabile.

Gli 'spiegatori' dei media parlano di un 'vortice artico' canaglia, ma ciò che sta realmente accadendo è molto più semplice di questo. È solo ciò che il riscaldamento globale ha fatto al "jet stream" dell'emisfero settentrionale.

Il jet stream settentrionale è un "fiume" atmosferico ad alta velocità e ad alta quota che scorre da ovest a est lungo tutto il percorso intorno al pianeta. Segna il confine tra la massa d'aria polare, a volte chiamata 'Vortice Polare', e le masse d'aria più calde delle medie latitudini. (Gli aerei di linea diretti a est che attraversano il Nord Atlantico e il Nord Pacifico spesso fanno un giro sulla corrente a getto, risparmiando fino a un'ora rispetto al viaggio diretto a ovest).

L'energia che guida la corrente a getto proviene dalla differenza di temperatura tra le due masse d'aria che divide. Tuttavia, l'Artico si sta riscaldando molto più velocemente del resto del mondo, quindi quella differenza si sta riducendo - e con meno energia, il jet stream sta rallentando.

Una volta soffiava dritto verso est per tutto il tragitto intorno al pianeta, ma anche allora occasionalmente sviluppava lunghe pieghe a forma di S chiamate onde di Rossby: grandi anse che si estendevano molto a nord e a sud del suo percorso abituale. Poiché ha rallentato (la velocità media è ora di 150-225 km/h), le onde di Rossby sono diventate più frequenti e più grandi.

Sono spesso ora grandi anelli che deviano molto a nord e a sud dalla traccia dritta, e questi anelli portano con sé aria fredda polare raramente vista così a sud, o aria calda non vista precedentemente così a nord. Questo è quello che è successo al Texas la scorsa settimana: una di queste onde di Rossby ha portato aria fredda artica fino a sud - e poi si è bloccata per un po'.

La stessa corrente a getto non si è fermata. Ha solo percorso tutta la strada intorno a quell'anello e ha continuato ad andare verso est, ma la curva è rimasta ferma e l'aria fredda in essa ha congelato il Texas. Questo modello si ripeterà molte volte, e i texani dovranno imparare a conviverci. Al cambiamento climatico non importa se ci credi o no - e potrebbe peggiorare.

Nel giugno e luglio del 2018 ondate di calore da record hanno colpito contemporaneamente gli Stati Uniti occidentali, l'Europa occidentale e la regione del Caucaso-Mare Caspio, mentre ci sono state piogge estreme e inondazioni lampo sulla costa orientale degli Stati Uniti, nell'Europa orientale e in Giappone. Tutto ciò stava accadendo in grandi anelli di Rossby che avevano preso il controllo dell'intera corrente a getto.

Tutti i cicli, contenenti aria calda e secca o aria fresca e umida, erano "bloccati" per più di due settimane. La Norvegia ha avuto la sua temperatura più calda di sempre ma solo la metà delle precipitazioni normali per luglio, mentre in Giappone gravi inondazioni e frane causate dalle forti piogge hanno distrutto più di 10.000 case.

L'anno scorso, i ricercatori hanno scoperto che negli ultimi vent'anni lo stesso modello di sette picchi e minimi in stallo sulle stesse regioni - "onda-7" - è durato sette volte per più di due settimane. Nei venti anni precedenti (1980-2000), questo non era successo nemmeno una volta.

Questo suggerisce che il modello sta diventando più forte - e poiché le latitudini in cui i cicli si stanno bloccando includono la maggior parte delle principali regioni dell'emisfero settentrionale, le siccità e le ondate di calore che uccidono i raccolti potrebbero causare una grande perdita nella produzione alimentare mondiale. Sono le "incognite sconosciute" che fanno i danni peggiori.